Cronaca

Ruby rubacuori, prostituzione minorile… e l’audience si impenna

Ruby rubacuori, prostituzione minorile… e l’audience si impenna
Redazione

Scatto notturno

Da recenti studi statistici è emerso che molti blog, giornali online, pagine web, ma anche cartacei, inseriscano negli articoli delle proprie notizie, immagini di donnine con abiti succinti o in atteggiamenti peccaminosi, al solo scopo di aumentare traffico e visite. La vecchissima trovata (dobbiamo riconoscerne infatti la paternità all’onorevole Silvio Berlusconi, al tempo in cui fu precursore di ballerine con cosce e culi denudati e mostrati ai quattro venti  nelle prime trasmissioni televisive c.d. “libere”), sembra ormai da anni aver preso piede anche all’interno delle riviste, dei programmi tv, così come ovviamente anche di rimando nei siti web.

Una bella passeggiatina in Ferrari

Con questo articolo non si vuole criticare coloro che non persero tempo a scagliare pietre contro l’antipudicista, e che poi ben presto e molto proficuamente si adattarono anch’essi alle leggi di mercato, additando queste ultime come le uniche vere responsabili del cambiamento, bensì, ci si prefigge l’intento di sperimentare  e verificare se davvero la semplice foto di una bella marocchina seminuda, possa fare impennare le visite ricevute.

Un pò di show in disco

Bisognerebbe meditare di più sul fatto che molte testate giornalistiche badino con più interesse al proprio portafogli, ed al voler a tutti i costi stabilizzare una posizione politica per magari chissà… riuscire a trarne anche un vantaggio economico?

La piccola libidinosa

Tutto ciò ovviamente ignorando le necessità ed i bisogni reali dei propri lettori, il bisogno di un diritto di cronaca trasparente e non pilotato, il bisogno di dare a chiunque la democratica possibilità di esporre il proprio modo  di pensare, preferendo di gran lunga a tutte queste, ed ai loro unici incosapevoli sostenitori, il dio denaro, vero motore di ogni iniziativa che non guarda in faccia a disoccupazione, carenze assistenziali ed infrastrutturali, o ad una società in declino che segna l’abbandono del cittadino a sè stesso ed alle proprie incapacità di inventarsi qualcosa per rimanere a galla, preferendo una informazione di pubblica portata, priva di contenuti, ma piena di donnine nude da guardare!

mmm... la pasta italiana, la adoro!

Tra una settimana, pubblicheremo i risultati dei sondaggi delle visite pervenute su  questa pagina. Nel frattempo e nell’attesa, possiamo ammirare e gustare l’orgoglio dell’Italia intera, quell’Italia fatta di feste, festini e bella vita, mentre ricercatori e scienziati cercano fortuna altrove, ovvero mentre alla stessa ora in cui i piaccioni godono delle ricchezze dello Stato, i lavoratori con la schiena spezzata dalla giornata lavorativa, dormono sonni tranquilli.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it