Arte, cultura e spettacolo

Il bluff di Milano marittima

Il bluff di Milano marittima

di Nicola Loiacono
Quando pensi a Milano Marittima, pensi a divertimento, belle donne, servizi di alto livello. Il ponte del 2 giugno scorso, il sottoscritto e altri due vitelloni come il sottoscritto, si sono avventurati nella terra dei vip. E quanti vip! Vieri e Inzaghi onnipresenti, Grandi Fratelli e Grandi sorelle, veline, letterine e derivate. Fantastico vero? Niente affatto. Appena arrivi capisci che spenderai 4 euro e 50 per il parcheggio, 15 euro per una pizza e una birra dozzinale, 40 euro per, come dicono loro, fare serata in discoteca, 10 euro per un cocktail, 20 euro per un lettino al sole e molti, molti altri se hai intenzione di fare il casanova. Si perché la sensazione che la donna sia solo un oggetto, lì è più evidente di altrove; te ne accorgi quando vedi pupe senz’anima che si agitano in discoteca, quando mentre pranzi qualcuna col sorriso finto ti sbatte il culo in faccia per sponsorizzare un costume, quando vedi figlie, mamme, madri, nonne, tutte rigorosamente scosciate e col tacco 12. Nessuna ti guarda negli occhi se non mostri di essere ricco. Per questa semplice ragione in questo posto solo se sei un noto giacatore di calcio potrai trovare con facilità la donna della tua vita, mentre un dipendente di una concessionaria no.
Certo, si penserà che un ambiente così esclusivo e costoso offrirà sicuramente chance di divertimento straordinarie. Errore! Il celeberrimo Pineta è striminzito come un allevamento di galline (manca addirittura di una pista) e passando da “gabbia” in “gabbia” il flusso di aria condizionata colpisce glaciale ed impietoso. Il Papete sarà pure uno degli happy hour più grandi d’Italia, ma se poi per una birra devi pagare 10 euro, inizia a piacerti molto meno. Insomma, questa estate volete donne e divertimento? Milano Marittima è il posto da evitare.
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it