Arte, cultura e spettacolo

Be My App: intervista a Nicholas Caporusso

Questo articolo è stato visualizzato 5.280 volte. Leggi altri articoli di: Antonio Catacchio.

Be My App: intervista a Nicholas Caporusso
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Si è conclusa oggi la seconda giornata di be my app presso la Fiera del Levante di Bari, la virtuosa manifestazione organizzata da Qiris, associazione capeggiata da Nicholas Caporusso, vincitore di una borsa full break best nel 2009 e fondatore dell’organizzazione “Qualità Innovazione Ricerca Istruzione Sicurezza”.

Proggrammatori, sviluppatori, grafici ed esperti di web si sono sbizzarriti nella presentazione di potenziali applicazioni per iphone sfoggiando il loro miglior estro creativo.

Alla fine dei lavori di presentazione introduttivi del pomeriggio di sabato 25 novembre, quindi, Nicholas ci ha gentilmente concesso una rapida intervista che riportiamo integralmente qui di seguito.
L’intervista di Nicholas:

(Per ascoltarla clicca il tasto play del player qui sopra)
Forse troppo inaspettatamente (e a questo ero davvero troppo impreparato) Caporusso mi ha invitato, subito dopo l’intervista, a salire sul palco per permettermi di lanciare al pubblico un messaggio; non ho potuto fare a meno, oltre che ringraziarlo a nome di tutta la redazione del Corriere delle Puglie, di segnalargli che il mondo dell’editoria è caratterizzato da un progressivo aumento del calo delle vendite di libri, riviste e giornali cartacei che tendono ad essere sempre più sostuiti da supporti informatici. Di qui la sua replica rivolgendosi alle oltre 200 persone presenti in sala ed il suo invito, a tutti gli esperti del settore intervenuti nella manifestazione, con la proposta di realizzare una app anche per il nostro giovanissimo Magazine online.

Galleria fotografica (clicca sulle foto per ingrandirle)

Photos by: M.C.

Nell’attesa di venire a conoscenza del nome del gruppo di lavoro vincitore, a cui andrà un premio in denaro e una potenziale collaborazione con aziende operanti nel settore che sono alla ricerca di progetti innovativi, ci prepariamo a seguire tutte le evoluzioni di questa interessante esperienza che punta ad un settore in forte e continua espansione e con grandi potenzialità occupazionali.

Testo dell’intervista
A: Intervistatore Antonio
N: Nicholas Caporusso

A: Ok, allora… Nicola Caporusso
N: Nicholas! Ma Nicholas sulla carta d’identità?

A: Nicholas… ma Nicholas sulla carta d’identità?
N: Sulla carta d’indentità e con la H.

A: Ok, tu sei di Bari.. quanti anni hai?
N: Trenta suonati

A: Sei laureato?
N: In informatica e dottorando in ingegneria informatica

A: Parlaci della tua esperienza nella Silicon Valley, cioè tu come ti sei trovato nella Silicon Valley?
N: Allora, io sono andato in Silicon Valley grazie ad una borsa full break best e ho realizzato un percorso di imprenditoria innovativa con la “Santa Clara University” e con il “Palo Alto Research Center” e mi sono trovato benissimo.

A: Ma in questa esperienza che hai avuto il politecnico di Bari ha rivestito un qualche ruolo fondamentale oppure è stata frutto della tua intraprendenza questa esperienza?
N: Nel 2009 ho fondato un’associazione di ricerca e innovazione che si chiama Qiris proprio per sfuggire ai dipartimenti, e grazie a Qiris abbiamo portato avanti una serie di progetti di ricerca che sono stati il motivo per cui la commissione full break mi ha scelto come candidato full break best.

A: Quindi, praticamente si può dire che l’Università comunque non ti ha supportato, però ti ha dato le basi per poi poter coltivare quello che è la tua passione?
N: Si, l’Università mi ha dato la formazione, che è fondamentale, poi il resto è farina del mio sacco!

A: Quali sono i progetti, o meglio, come intendi sviluppare l’idea di Qiris e di questo Be my app che come tu stesso hai detto nella presentazione ha fatto tappa a Bari, in Italia come prima tappa, una città del sud che viene scelta dopo grandi capitali europee come Londra, Parigi, etc, perchè questa scelta?
N: La scelta è perchè sono barese, quindi mi sembrava doveroso portare l’evento a Bari prima che a Roma e Milano, e come si intende svilupparlo… Bari è un buon trampolino di lancio, soprattutto se consideriamo il successo avuto questa sera, visto il successo di partecipazioni, il numero delle idee presentate, è un ottimo trampolino di lancio per Roma e Milano, per fare ancor meglio, per cercare partner importanti e per dare ancora più visibilità alle idee presentate.

A: Va bene Nicholas, ti ringraziamo per questa intervista. Noi ti seguiremo sicuramente nello sviluppo di Qiris e Bemyapp perchè crediamo che possa rappresentare veramente qualcosa di importante per la nostra città e per il futuro di chi studia queste materie.
N: Faremo il possibile per amplificare l’impatto che il nostro lavoro nella ricerca e nell’innovazione ha sul territorio

A: Ti ringrazio Nicholas per averci rilasciato questa intervista a nome di tutta la redazione del Corriere delle Puglie.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it