Calcio

Milan – juventus… Filippo dove sei?

Milan – juventus… Filippo dove sei?

di Daniele Di Lella
Sabato si è giocata la partita tra le due squadre che, in base alla classifica di campionato di quest’anno, sono le più brillanti: Milan e Juventus. Il circo mediatico pre-partita ha generato polemiche come da copione, stilettate e dichiarazioni varie.
Si è, a giusta ragione, parlato di una partita “vetrina” del nostro campionato dove nelle intenzioni, avremmo mostrato un campionato d’avanguardia.
Il momento sarebbe fecondo (visti i risultati ottenuti in Europa), le nostre squadre infatti hanno ottenuto netti successi contro le più “forti” squadre Inglesi.
La tavola è “apparecchiata bene”! Ci sono tutti i presupposti per promuovere il prodotto “serie A”.

Poi (sfortunatamente) la parola è passata al campo. In Milan-Juventus lo spettacolo offerto dal punto di vista strettamente calcistico è stato appena modesto, infatti i due giocatori tecnicamente più preparati (Pirlo e Robinho) hanno fatto ben poco: qualche verticalizzazione preda dei difensori e passaggi per lo più in orizzontale il primo, serpentine fini a se stesse il secondo.
La certificazione della modesta entità tecnica della partita è fornita dalla presenza di un centrocampo rossonero con: Ambrosini, Van Bommel, Nocerino ed il trequartista Muntari (trequartista?). Il vero spettacolo – becero – è stato offerto da quello che è successo fuori dal campo.

Momenti di alta tensione per lo scontro verbale, avvenuto a fine primo tempo, negli spogliatoi dello stadio “San Siro”, tra l’allenatore della Juventus e il dirigente del Milan Adriano Galliani.

Sarebbero volate “parole grosse” in conseguenza di un goal non convalidato a Muntari che avrebbe scatenato la rabbia del dirigente rossonero che, nell’intervallo si sarebbe lamentato anche con Tagliavento (direttore di gara). L’a.d. rossonero avrebbe anche avuto un battibecco con il responsabile della comunicazione bianconera, Claudio Albanese, e con Antonio Conte.

In conclusione, la partita, fortemente condizionata dall’ errore arbitrale del primo tempo, terrà banco in tutte le trasmissioni, non oso immaginare fino a quando.
Penso che si sia riusciti a dare una dimostrazione di un “calcio italiano” di basso livello, sotto tutti i punti di vista.
E pensare che appena una settimana fa, lo stesso calcio italiano ha avuto ed in parte sfruttato, una grande opportunità… quella di Filippo!

Il bambino interista dello striscione che incitava la sua squadra del cuore a vincere altrimenti lo avrebbero preso in giro a scuola. Tutti i principali network nazionali e non, se ne sono occupati, il bambino è andato agli allenamenti dell’inter, ha parlato con i suoi eroi, ha avuto le maglie, una storia commovente, uno spot di come dovrebbe essere il calcio, ma poi sfortunatamente è arrivata la partita Milan-juventus; i riflettori si spegneranno su Filippo e si accenderanno sul gol di Muntari e via a polemiche. Alcuni potranno pensare che ci sia della retorica nelle mie parole, è vero però…
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Laureato in Scienze Politiche settore politico internazionale conduttore radiofonico daniele0779@tiscali.it

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it