Arte, cultura e spettacolo

Quando il tribunale apre le porte alla scuola

Quando il tribunale apre le porte alla scuola
Roberto Loizzo

di Roberto Loizzo
Il 24.02.2012 quindici ragazzi di seconda e terza media dell’Istituto Complessivo “QUASIMODO – MELO DA BARI”, nell’ambito del progetto P.O.N. “LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITA’ IN OGNI SCUOLA”, su autorizzazione del Procuratore della Repubblica Antonio Laudati e del presidente del Tribunale di Bari, hanno visitato il Tribunale di Bari – Sezione Penale assistendo alle attività che venivano svolte nelle aule di udienza.

La classe, accompagnata dalle professoresse Anastasia D’ANIELLO, per la Classe 2^ A e Gabriella MONCADA, per la Classe 3^C, ha, in rigoroso silenzio, ascoltato le conclusioni del Pubblico Ministero e delle difese, nonché dei dispositivi del Presidente del Collegio della I sez. penale, mostrando vivo interesse per quell’attività e, al contempo, suscitando la curiosità di molti avvocati e personale di cancelleria poco avvezzi a veder camminare tra i corridoi del Tribunale ragazzi con lo zaino sulle spalle.

Clicca su questa immagine per visualizzarne un ingrandimento!

<<Il progetto, programmato da questa Scuola su due annualità 2010/11 – 2011/12>> ci spiega la Prof.ssa Daniello <<è stato sviluppato con interventi di lettura, scrittura creativa e di drammatizzazione. Tale progetto ha previsto la lettura dei libri per ragazzi “Tracce di identità” e “Mark spiega il processo penale” di Pietro Battipede, Vice Questore della Polizia di Stato presso la Procura della Repubblica di Bari, e i quindici alunni coinvolti nel progetto – di età compresa tra i 12 ed i 13 anni – hanno scritto una sceneggiatura teatrale, rappresentate lo scorso Dicembre presso il plesso scolastico e che andranno a riproporre presso la Fiera del Libro di Torino, in cui, prendendo spunto dai quotidiani episodi di bullismo a scuola, hanno sviluppato un processo penale in base alle elementari informazioni acquisite dalla lettura del libro>>.

Il sottoscritto ha avuto modo di entrare in contatto con questi alunni, con cui ho avuto il piacere di intavolare un discorso sul processo penale, e sono rimasto piacevolmente sorpreso dell’entusiasmo e della loro curiosità circa il sistema giudiziario.

Sono doverosi, dunque, i complimenti per l’iniziativa avuta che ha permesso ai ragazzi di non conoscere la realtà giudiziaria solo attraverso libri di testo ma vivendola, anche se per poche ore, dal vivo, conoscendo realmente e, quindi distaccandosi dagli stereotipi televisivi, come si lavora nelle aule di giustizia.
(Dott. Roberto Loizzo, Criminologo Forense)

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Giovanni

    28 febbraio 2012 at 17:35

    E’ un buon articolo xchè finalmente si parla bene della “Quasimodo-Melo da Bari”, di quanto riesce ad essere pioniera con certe iniziative che avvicinano i ragazzi anche in modo “informale”alle conoscenze che sicuramente, in queste forme, resteranno più a lungo nel ricordo di questi fortunati ragazzi. Queste iniziative sono boccate di ossigeno per una scuola che ha deciso di adeguare il suo passo ai modi di apprendimento più adeguati ai giovani d’oggi!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Roberto Loizzo

Avvocato e Criminologo Forense. Laurea Magistrale in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari “A. Moro”; Criminologo Forense con titolo conseguito presso l’Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza (VA); Avvocato; Lavora nell’ambito penale occupandosi di criminalità e minori; Autore di articoli con analisi criminologica dei fatti di cronaca per le testate giornalistiche Barilive.it e CorrieredellePuglie.com; Docente presso Master Universitario di I e II livello in Criminologia Sociale alla PST BIC di Livorno per a.a. 2011 - 2012

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it