Arte, cultura e spettacolo

Sanremo: il giorno dopo.

Sanremo: il giorno dopo.

di Angela M. Lomoro
Il 15 febbraio 2012 era destinato ad essere il giorno dopo dell’attesissima prima puntata del Festival della Canzone Italiana, giunto alla sua sessantaduesima edizione e andato in onda, appunto ieri, dal teatro Ariston di Sanremo.
Tuttavia così non è stato. O non completamente.
La giornata di oggi sembra piuttosto somigliare al giorno del dopo “Celentano show”.
In effetti l’intervento, non troppo cauto (e forse un pò troppo lungo) del Molleggiato, durato cinquanta minuti e costato alla Rai trecentocinquantamila euro, ha scatenato le più svariate polemiche e reazioni. Polemiche prevedibili tanto quanto il fatto che Adriano Celentano le avrebbe scatenate.

Del resto, una sua apparizione in tv non è mai stata lasciata a se stessa. E’ sempre stata preceduta da attese trepidanti e seguita da reazioni polemiche.
Inutile, dunque, percorrere questo circolo vizioso: aspettare Celentano e poi polemizzare. E poi attenderlo di nuovo, perché è pur sempre Celentano. Il re del silenzio, delle gaffes, del rock and roll.
Inutile e ingiusto nei confronti dello spettacolo canoro, forse oggi leggermente trascurato, anche a causa di un inizio, non particolarmente perfetto.
Un esordio un po’ burrascoso per il presentatore Gianni Morandi, costretto a dover supplire la bella Ivana Mrazova, finita in ospedale per una “cervicalgia acuta con blocco vertebrale”. Un imprevisto davvero birichino a cui il presentatore ha ovviato con una soluzione non troppo originale!

Infatti in quello splendido abito nero, inizialmente disegnato dalla stilista Alberta Ferretti per la modella ceca, ci è finita la meravigliosa Belen Rodriguez che ha regalato un positivissimo “Déjà vu” accanto alla sua collega Elisabetta Canalis, che indossava un vestito bianco, firmato Versace.
Ma gli imprevisti non sono finiti qui. Purtroppo. Vittima di questa singolare serie di intoppi, Gianni Morandi, aiutato (per fortuna!) da un esilarante Rocco Papaleo, ha dovuto avvisare la giura demoscopica di un guasto tecnico che ha impedito la raccolta dei voti e la prevista eliminazione di due dei quattordici “big” in gara. Questi ultimi dovranno riesibirsi questa sera. Che sia la volta buona? Tra poche ore il verdetto.
[five-star-rating]

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it