Costume & Società

Accordo raggiunto tra Worldwide Flight Services (Wfs) e Aviapartner.

Accordo raggiunto tra Worldwide Flight Services (Wfs) e Aviapartner.
Redazione

di Redazione
È stato raggiunto l’accordo tra Aviapartner e la Worldwide Flight Services che farà sorgere il primo gruppo europeo (il secondo nel mondo) nel settore dell’handling aeroportuale.
Stando al comunicato stampa che le due società hanno diffuso (“Gli azionisti di Aviapartner e gli azionisti di WFS hanno approvato la fusione tra le due compagnie”, si legge), il nuovo gruppo sarà controllato dal fondo di private equity francese “Lbo France”, già azionista di maggioranza di WFS, mentre entrambi i marchi saranno mantenuti. Il presidente sarà Olivier Bijaoui (attualmente alla guida di WFS), il suo vice Laurent Levaux (attualmente presidente di Aviapatner).
Oltre alla presidenza, WFS manterrà il quartier generale a Parigi, mentre l’handling passeggeri sarà gestito in Belgio, a Zaventem, precisamente dove sorge l’Aeroporto di Bruxelles-Zaventem, meglio noto come Bruxelles-National Airport.
Snodo chiave dell’accordo è la complementarità tra le due aziende: WFS è il colosso francese leader mondiale nel cargo handling (assistenza tecnica, movimentazione delle merci, dei passeggeri, dei bagagli), con oltre 3,5 milioni di tonnellate di merci movimentate ogni anno e può vantare una posizione di spicco per quanto riguarda l’assistenza passeggeri negli Stati Uniti e in Asia.

I numeri si attestano sui 50 milioni di passeggeri serviti ogni anno per oltre 300 compagnie aeree diverse. Lo scorso anno il fatturato ha sfiorato i 600 milioni di euro; WFS ha inoltre ottenuto la certificazione ISAGO (2010) che garantisce il rispetto dei più elevati standard di sicurezza a terra.
Aviapartner è, invece, la società belga leader europea nell’handling passeggeri e attiva in trentadue aeroporti tra Germania, Paesi Bassi, Belgio, Italia, Francia e Svizzera; fornisce i suoi servizi a più di 400 compagnie aeree in Europa e impiega 7.000 persone. Il gruppo, in forte crescita, nel 2011 ha realizzato un fatturato di quasi 400 milioni di euro. Nel 2010 Aviapartner ha ottenuto dalla IATA (International Air Transport Association).la certificazione ISAGO (IATA Safety Audit per le operazioni di terra).
Per entrambe, inoltre, il feedback internazionale è altissimo, specie in quanto a qualità, sicurezza e affidabilità. Dall’unione di queste due aziende si ipotizza un fatturato annuo stimato attorno al miliardo di euro, mentre i collaboratori (per i quali non sono previsti tagli) rimarranno circa 17.000, 1000 dei quali operativi in Italia.
L’approvazione dell’accordo è soggetta alla valutazione dell’antitrust.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it