Costume & Società

Flash mob in Via Argiro contro la violenza sulle donne

Flash mob in Via Argiro contro la violenza sulle donne
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre, anche la città di Bari si mobilita. Così ieri pomeriggio nel cuore del passeggio e dello shopping, in via Argiro dalle ore 17, le donne dell’associazione “Un desiderio in comune” in collaborazione con l’associazione di commercianti Borgo Murattiano, hanno dato vita ad un flash mob per dire basta al dramma silenzioso del femminicidio. Tanti sono stati gli slogan che hanno accompagnato questo flash mob: “Ti amo da morire”, “Finchè morte non vi separi”, “La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti”, “Non è un paese per donne”. «Siamo contenti di offrire un nostro minimo contributo – dice Christian Bergamasco dell’associazione Borgo murattiano – e confidiamo che un’iniziativa nel momento di maggior afflusso, come quello del sabato pomeriggio, coinvolga quanta più gente è possibile».

Nella mattinata di oggi, invece, le associazioni Giraffa onlus e Veluvre hanno creato un percorso in cui è «Vietato calpestare»: per tutto il giorno sull’asfalto di tre isolati della centrale via Sparano di Bari sono state posizionate sagome femminili, e dalle 11:30, tredici donne hanno raccontato le drammatiche storie di altrettante donne violate, o meglio “calpestate”. Il percorso era articolato in tre aree tematiche: la violenza sessuale, la violenza in ambito multietnico e la violenza passionale. Cartelli appesi su manichini femminili incappucciati, senza volto, così come coperti erano i volti  delle donne che hanno partecipato al flash mob, proprio a simboleggiare un tipo di violenza che spesso si consuma silenziosamente, una violenza le cui vittime “non hanno volto”, ma non per questo meno reale e crudele. All’iniziativa hanno aderito anche numerosi negozi del centro, che hanno esposto in vetrina cartelli per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne e i tragici numeri del femminicidio in Italia. Sono 102 le donne morte dall’inizio del 2012, uccise per mano di un uomo, spesso vittime di una violenza nascosta che si protae per lunghi tempi tra le mura domestiche, inflitta dal marito, dal fidanzato, dall’ex, fino ad arrivare al tragico epilogo, all’omicidio.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costume & Società
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it