Cronaca estera

Boeing, dal record 2012 alla crisi del 787

Boeing, dal record 2012 alla crisi del 787
Claudio Santovito

di Claudio Santovito
Il 2012 sarà un’annata che Boeing difficilmente dimenticherà. Sono stati ben 1203 gli ordini ricevuti dall’azienda, secondo miglior dato di sempre. E considerando che il 2012 è stato l’ “anno della crisi”, c’è di che festeggiare: solo nel terzo trimestre, l’utile è stato di un miliardo di dollari.
Le consegne sono state ben 601, 4373 ordini sono ancora in attesa di essere evasi, ma è con il 737 che la casa ha raggiunto il vero e proprio record. Con 1124 ordini, il 737 ha infranto qualsiasi record sul singolo modello prodotto e venduto da Boeing: in particolar modo, il 737MAX ha fatto registrare 914 ordini, portando il totale generale a 1064. Il 737 NG ha stabilito il record di consegne in tutto il mondo per il singolo anno, ben 415 esemplari.
In crescita anche il 777, che ha raggiunto le 83 consegne nel 2012 (1000 dal momento del lancio) e ha accumulato ben 68 ordini. Bene anche il 747-8 Intercontinental e Cargo, giudicato positivamente dai clienti: 31 le consegne effettuate.

Ray Conner, Presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes, ha commentato: “i nostri impiegati hanno aumentato sensibilmente il tasso di produzione nel 2012, una performance davvero notevole. Le nostre consegne, in aumento del 26%, ci hanno permesso di consegnare numerosi aeroplani nelle mani dei nostri clienti e accrescere la nostra offerta di base, offrendo i migliori prodotti e i migliori servizi”.
Nonostante la minaccia di sciopero dei tecnici Boeing, l’anno 2012 era già cominciato nel migliore dei modi, con il Dreamliner World Tour nei cinque continenti e le 11 consegne nel mese di dicembre del 787, per un totale di 49 esemplari del Dreamliner a 8 clienti. Tuttavia, sono emerse nel corso dei mesi alcune criticità al funzionamento del B787: a farne le spese sono state la United Airlines che ha accusato problemi elettrici, rilevati anche da Qatar, che ha costretto Boeing a uno studio approfondito per cercare la soluzione, in virtù anche dell’indagine della FAA (Federal Aviation Administration) avviata per valutare l’affidabilità dell’aeromobile.
Poi, gli ultimi due inconvenienti alle batterie del Dreamliner rilevati su due aerei All Nippon Airways e Japan Airlines hanno costretto la FAA  a bloccare a terra tutti i Dreamliner fino a che i problemi non saranno stati risolti; Boeing ha annunciato che ha sospeso le consegne, pur continuando la produzione. Ma già Qantas ha annullato l’ordine per un 787.
Ray Conner ha così concluso: “Guardando al 2013, ci siamo concentrati sui nostri impegni presi con i clienti, aumentando la mole di produzione per la consegna di prodotti di alta qualità e affidabilità”.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca estera
Claudio Santovito
@clasantovito

Scrittore, giornalista. Specializzato in aviazione civile e trasporto aereo, mi occupo anche di cultura, inchiesta, curiosità dal mondo. Ho pubblicato, nel 2011, il mio primo romanzo "Tempo da dimenticare - Giallo nella notte barese" (Sentieri Meridiani Edizioni). Comunicazione, giornalismo digitale e Twitter le frecce nel mio arco. Ho un blog dedicato all'aviazione, "Notizie dal cielo". Rispondo io, a tutti, sempre. www.claudiosantovito.it - Twitter: @ClaSantovito

Altro in Cronaca estera

Chobani

USA: imprenditore regala azioni milionarie ai dipendenti

Pierfrancesco Caira27 aprile 2016

Caso Regeni, quando i soldi sono più importanti della vita di un connazionale

Vincenzo Demichele5 aprile 2016
Hilde Kate Lysiak

USA: reporter di 9 anni batte sul tempo i media

Pierfrancesco Caira5 aprile 2016

Attentati di Bruxelles, il terrorismo molecolare che devasta l’Europa

Vincenzo Demichele25 marzo 2016
Raqia Hassan

ISIS contro la libertà di stampa: uccisa la giornalista Raqia Hassan

Daniele D'Amico9 gennaio 2016

La Regione Puglia solidale con la Francia

Antonio Catacchio16 novembre 2015

Albini in Africa: tra superstizione e violenza all’indomani delle elezioni politiche

Federica Bartoli22 settembre 2015

Italiani di Crimea, riconosciuto lo status di deportati

Vincenzo Demichele18 settembre 2015
amazon

New York Times contro Amazon: condizioni lavorative insostenibili

Francesco Tiberio20 agosto 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it