Arte, cultura e spettacolo

“Inferno”, Dan Brown sfida Dante.

“Inferno”, Dan Brown sfida Dante.
Claudio Santovito

di Claudio Santovito
14 maggio 2013: segnatevi la data perché sarà in tutte le librerie il nuovo thriller di Dan Brown, “Inferno”. Avete capito bene: il fuoriclasse di Exeter, dopo le 80 milioni di copie vendute con “Il Codice da Vinci” (4 milioni solo in Italia, ma il computo complessivo delle sue opere vendute nel Belpaese ammonta a 10 milioni totali), torna a scomodare un altro eminente personaggio italiano, niente di meno che il “sommo poeta” Dante Alighieri. Il nuovo thriller sarà ambientato a Firenze e vedrà ancora una volta protagonista Robert Langdon, il professore di Simbologia dell’Università di Haward, che molti – giocoforza – ormai si immaginano nelle fattezze di Tom Hanks, fortunato interprete di Langdon nelle trasposizioni cinematografiche curate da Ron Howard.
L’annuncio è emerso su Twitter, dove i fan – risolvendo un indovinello interattivo – sono riusciti a svelare una foto di Firenze. In un comunicato stampa, Dan Brown ha così commentato il suo prossimo ritorno sugli scaffali con Mondadori (in l’Italia) e con Doubleday negli Stati Uniti: “anche se ho studiato l’Inferno di Dante quando ero giovane, è stato solo recentemente, quando ho cominciato a fare delle ricerche a Firenze, che sono riuscito ad apprezzare la persistente influenza del lavoro di Dante sul mondo moderno. Con questo nuovo romanzo sono felice di portare i miei lettori in un viaggio nelle profondità di un regno misterioso, un paesaggio di codici, simboli, e con molto più di qualche passaggio segreto”.

Dopo “Crypto”, “La verità del ghiaccio”, “Angeli e demoni”, “Il Codice da Vinci” e “Il simbolo perduto”, dopo aver messo in discussione alcuni lati oscuri della Massoneria, della NASA, della Chiesa, riportato alla luce i Templari, l’Opus Dei e il Santo Graal, lo scrittore americano si accinge a una nuova sfida: ma è facile immaginare come, in relazione della tematica trattata, lancerà qualche altro strale alla Chiesa Cattolica.
Il viaggio immaginario di Dante, ambientato nel ‘300, è un capolavoro assoluto in cui la profezia si mescola alla realtà, all’indomani dello scampato pericolo della fine del mondo, presagita per l’anno 1000: la Commedia non è soltanto la tensione verso Beatrice e ancor di più verso Dio, ma una lente d’ingrandimento su tre realtà – Firenze/Italia/Impero, analizzate e criticate attraverso l’interazione con Ciacco/Sordello da Goito/Giustiniano – in cui vigono corruzione, peccato, odio. In quest’atmosfera peccaminosa – in cui Dante denuncia i mali del mondo e della Chiesa – il sommo poeta offre (per chi ha orecchie per intendere) una possibilità di redenzione: ma Dan Brown, quali tasti del contorto pianoforte ecclesiastico vorrà toccare e far stonare?

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Claudio Santovito
@clasantovito

Scrittore, giornalista. Specializzato in aviazione civile e trasporto aereo, mi occupo anche di cultura, inchiesta, curiosità dal mondo. Ho pubblicato, nel 2011, il mio primo romanzo "Tempo da dimenticare - Giallo nella notte barese" (Sentieri Meridiani Edizioni). Comunicazione, giornalismo digitale e Twitter le frecce nel mio arco. Ho un blog dedicato all'aviazione, "Notizie dal cielo". Rispondo io, a tutti, sempre. www.claudiosantovito.it - Twitter: @ClaSantovito

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it