La prima città al mondo interamente ecosostenibile."> Masdar City La prima città al mondo interamente ecosostenibile. - Il Corriere delle Puglie - NEWS
Costume & Società

Masdar City
La prima città al mondo interamente ecosostenibile.

Masdar City
La prima città al mondo interamente ecosostenibile.
Claudio Santovito

di Claudio Santovito
In un mondo dominato dalla crisi economica generalizzata e sempre più schiava del petrolio, fa specie realizzare l’esistenza di una città che del petrolio proprio non sa che farsene. Stiamo parlando di Masdar City (dall’arabo “città sorgente”), la prima città al mondo sostenibile al 100% che sfrutterà per l’80% l’energia solare, mentre la restante parte sarà generata da impianti eolici e geotermici. Sembra fantascienza, eppure accade a 30 km da Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, dove a breve (si stima nel 2016) assisteremo alla nascita della prima smart city (6 km quadrati di superficie per 50 mila abitanti) a emissioni zero, progettata dallo studio Foster and Partners e voluto dalla compagnia energetica Masdar e dalla società Abu Dhabi Future Energy Company (ADFEC), alla cui guida siede lo sceicco Mohammed Bin Zayed Al Nahyan. Il costo? Solo 22 miliardi di euro.

E, almeno dal progetto, sembra che gli architetti inglesi – guidati da Norman Foster – abbiano pensato a tutto: eco sostenibilità, sfruttamento del sole e del vento, riciclaggio e compostaggio dei rifiuti fino al 99%, predilezione dei trasporti pubblici (naturalmente a energia solare), acqua depurata, desalinizzata e riciclata, in una regione in cui, in alcuni periodi dell’anno, la pioggia è veramente un miraggio.

Una “Carbon Neutral city” proprio nel paese che del petrolio ha fatto il maggior business e che però, stando alle stime, ne avrà soltanto per altri vent’anni, ragion per cui ha deciso di puntare seriamente sulle energie rinnovabili. Stride vedere in pochi chilometri una business city fatta di grattacieli e schiava del petrolio (Abu Dhabi) e una città a impatto zero: Masdar City ospiterà, oltre ai cittadini, anche numerosi laboratori di ricerca (General Electric, Siemens e Royal Dutch Shell, solo per citarne alcuni). Gli edifici saranno costruiti in maniera tale da difendersi dal caldo pressante (le temperature più alte registrate arrivano a 48 gradi, le minime a 7,5) e da sfruttare al meglio le correnti d’aria, mentre le auto elettriche marceranno su una rete di binari e tutta l’energia sarà convogliata in una centrale fotovoltaica grande 21 ettari.

È opportuno concentrare l’attenzione, perciò, sulla fortuna (in senso latino) di Masdar City: a prescindere da tutto, si tratta di una svolta epocale, che potrebbe portare – se adottata da altri continenti – ad un sensibile cambiamento climatico, alla riduzione del gas serra e del surriscaldamento del pianeta. Non solo, dal momento che gli abitanti del pianeta Terra sono in continuo aumento, è opportuno cercare soluzioni alternative alle fonti di energia comuni e già abusate, investendo – come pioneristicamente stanno facendo gli arabi – nelle rinnovabili.

Qui, un video di Masdar City.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costume & Società
Claudio Santovito
@clasantovito

Scrittore, giornalista. Specializzato in aviazione civile e trasporto aereo, mi occupo anche di cultura, inchiesta, curiosità dal mondo. Ho pubblicato, nel 2011, il mio primo romanzo "Tempo da dimenticare - Giallo nella notte barese" (Sentieri Meridiani Edizioni). Comunicazione, giornalismo digitale e Twitter le frecce nel mio arco. Ho un blog dedicato all'aviazione, "Notizie dal cielo". Rispondo io, a tutti, sempre. www.claudiosantovito.it - Twitter: @ClaSantovito

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it