Cronaca

La Norvegia boicotta i pomodori italiani

La Norvegia boicotta i pomodori italiani

di Teresa Manuzzi
La Norvegia ha deciso di importare meno pomodori pelati dall’Italia. La decisione non è frutto di un capriccio, ma è il risultato di una precisa volontà, da parte del paese scandinavo, di boicottare i prodotti italiani raccolti da braccianti malpagati e non contrattualizzati. Stefano Mantegazza, segretario nazionale dell’UILA (Unione Italiana Lavoratori Agroalimentari) ha affermato: “Siamo stati contattati dal sindacato norvegese perché i consumatori del loro Paese, dopo avere appreso da giornali e da siti internet che per la raccolta di pomodori in Italia si usano anche braccianti non retribuiti legalmente, si rifiutano di comprare i pelati in scatola italiani di cui facevano un forte consumo”.

I rapporti tra il nostro Paese e la Norvegia non si sono però congelati. Il 18 ottobre prossimo, infatti, proprio Stefano Mantegazza incontrerà, a Roma, una delegazione sindacale norvegese per discutere il caso e cercare di ripristinare i rapporti commerciali.

In vista dell’incontro l’Uila ha già in mente di proporre ai norvegesi l’instituzione di un marchio che certifichi, oltre alla qualità del prodotto, anche il rispetto dei contratti sociali e delle leggi. Una sorta di filiera controllata che garantisca la legalità e che, si spera, riesca a dare il via ad un circolo virtuoso di diritti.

L’idea certamente non è male, ma spesso la teoria e la pratica sono mondi a sè stanti. Seguiremo quindi il caso e staremo a vedere se e dove si realizzeranno queste “filiere etiche” nei nostri latifondi.

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Pingback: La Francia scopre gli schiavi del pomodoro e la CGIL propone soluzioni | Il Corriere delle Puglie – NEWS

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it