Cronaca

Vittima di stupro e suicida finisce in un annuncio di incontri

Vittima di stupro e suicida finisce in un annuncio di incontri
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Quella di Rehtaeh Parsons’ è una bruttissima storia, la sua foto è stata utilizzata qualche giorno fa per pubblicizzare su Facebook il sito di incontri Ionechat.com. Il volto della ragazza però era tristemente conosciuto alle cronache canadesi perchè appartenente alla diciassettenne canadese suicidatasi dopo aver subito violenza. L’amministratore delegato della “Ionechat.com”, Anh Dung, si è poi scusato dicendo: “Sono uno straniero, quindi non conoscevo la storia nè il nome della ragazza”, e ha poi rivelato che la foto è stata recuperata da Google in maniera del tutto casuale, per mezzo di un algoritmo. Naturalmente, dopo aver ricevuto le prima mail da parte di alcuni giornalisti, Anh Dung ha bloccato la sua piattaforma e ha eliminato la foto dello scandalo. Anche Facebook ha subito fatto sapere di aver oscurato qualsiasi annuncio pubblicitario della Ionechat.com.

Rehtaeh Parsons’ era una ragazza canadese che a 15 anni è stata violentata, durante una festa, da quattro ragazzi della sua stessa età, i quattro hanno anche fotografato il tutto. In seguito hanno fatto  circolare il materiale fotografico tra gli studenti della scuola della vittima, che ha dovuto anche incassare gli insulti e le telefonate con esplicite allusioni sessuali dei suoi stessi compagni di classe. Questo, per Rehtaeh, è stato davvero troppo, così, due anni dopo dalla violenza, ha deciso di farla finita e si è tolta la vita impiccandosi nel bagno di casa. Solo in seguito a questo tragico gesto la polizia canadese ha deciso di indagare per capire i nomi dei violentatori di due anni prima, ma pare che le indagini abbiano portato solo ad un buco nell’acqua.

Anonymous, il collettivo internazionale di hacker, ha quindi di sua iniziativa setacciato i dati in rete e in poche ore è riuscito ad ottenere i nomi dei quattro colpevoli. Grazie all’intervento di Anonymous i ragazzi sono stati arrestati dalle forze dell’ordine che hanno riaperto il caso e potendo dare il via al processo.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it