Lavoro & coaching

Senza feedback non c’è cambiamento

Senza feedback non c’è cambiamento
Pasquale Adamo

di Pasquale Adamo
Il feedback è uno di quei strumenti che consente il cambiamento e l’apprendimento in ambito aziendale (e non solo). Probabilmente, una delle cause per cui questo strumento non viene utilizzato o viene usato male, risiede in una errata concezione del termine Feedback, che non ha niente a che fare con il termine “critica”.

Per feedback si intende un atto comunicativa (verbale o non verbale) attraverso il quale una persona comunica le proprie osservazioni, sensazioni e percezioni rispetto al comportamento di un’altra persona.

In questa definizione, troviamo già due elementi essenziali del Feedback:

a) si basa su elementi soggettivi, quindi non può essere usato per una valutazione oggettiva e complessiva della risorsa;

b) prende in considerazione i comportamenti e mai l’identità del nostro interlocutore.

Di conseguenza, colui che elabora un feedback deve bilanciare sia gli aspetti positivi che negativi, impegnandosi a comunicare in modo costruttivo e propositivo le proprie percezioni e osservazioni. Mentre, colui che riceve il feedback deve viverlo come un momento di condivisione e di riflessione.

In Europa, e soprattutto nei paesi Mediterranei, viè una scarsissima cultura del Feedback, che viene utilizzato male e vissuto come momento di critica!

Un modo per introdurre in azienda la cultura del Feedback è il Multisource Feedback a 360°. La risorsa riceve dei Feedback sia in senso verticale, quindi dai superiori e dai dipendenti, sia in senso orizzontale, quindi dai colleghi e da figure esterne come i clienti e i fornitori.

Naturalmente, l’Azienda che intende introdurre il Multisource Feedback deve tenere presente due elementi: a) tutte le risorse devono essere istruite sull’utilizzo di questo strumento e b) tutte le risorse devono comprenderne la finalità.

Inoltre, va sottolineato che il Multisource Feedback è uno strumento di sviluppo e non di valutazione delle performance. Quindi, gli elementi che si raccolgono con questo strumento non devono essere usati per determinare gli incentivi economici o per la pianificazione di carriere, ma per stabilire piani di sviluppo e di crescita individuali e/o di gruppo.

In conclusione, possiamo affermare che questo strumento può essere un ottimo punto di partenza per lavorare su se stessi, per promuovere una maggiore partecipazione responsabile, sia nei confronti delle proprie mansioni, sia nei confronti della propria crescita professionale.

In quest’ottica, il feedback può generare un cambiamento costruttivo e forme di apprendimento organizzativo essenziali al successo e alla crescita dell’azienda stessa.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Lavoro & coaching

Il mercato del lavoro in Italia

Gli italiani e il lavoro: sono troppe le anomalie?

Daniele D'Amico30 ottobre 2017
egione Puglia nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Regione Puglia: nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Daniele D'Amico23 giugno 2017
Il presente è l'industria 4.0

Piano nazionale industria 4.0: opportunità per le imprese italiane

Daniele D'Amico21 febbraio 2017
Direttori generali

Nuovo avviso Regione Puglia per direttori generali delle aziende ed enti S.S.R.

Mariangela Lomastro16 settembre 2016

Aziende e digitale: le HR hanno un ruolo fondamentale

Daniele D'Amico31 maggio 2016

Job Meeting Bari, un’opportunità di lavoro e di orientamento

Antonella Tomaselli21 maggio 2016

Customer Experience e Social Network, connubio vincente

Daniele D'Amico17 maggio 2016

Influencer, gli opinionisti dell’era digitale

Antonio Catacchio11 febbraio 2016

Farmacie Puglia: assegnazioni nuove sedi dal 31 gennaio

Antonio Catacchio29 gennaio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it