Arte, cultura e spettacolo

Medimex, Claudio Baglioni incanta Bari: “il mondo salvi la musica”

Questo articolo è stato visualizzato 2.145 volte. Leggi altri articoli di: Claudio Santovito.

Medimex, Claudio Baglioni incanta Bari: “il mondo salvi la musica”
Claudio Santovito

di Claudio Santovito
Claudio Baglioni protagonista al Medimex (Salone dell’Innovazione Musicale) ieri mattina a Bari: il cantautore romano, intervistato da Ernesto Assante e Gino Castaldo, ha ricevuto l’ennesimo bagno di folla della sua carriera, a poche ore dal sold out nella Feltrinelli del giorno precedente. Elegantissimo nella sua giacca di pelle scura, Baglioni si dimostra sereno e rilassato: racconta i suoi oltre 40 anni di musica (“ho cominciato a fare questo lavoro per caso“) specificando che “il successo è participio passato: ciò che conta è l’essenza della carriera“. Anni di tournée lasciano il segno, perchè “ho fatto un mestiere che mi ha messo in mezzo al mondo: è quello il più grande successo“.

Spiritoso e autoironico come sempre (“pensavo che il Medimex fosse una medicina!“), si lascia andare ad un excursus temporale che appassiona gente di tutte le età, accorse per ascoltarlo: “stringo mani e bacio la gente, ma non sono il Papa, mi vesto di un altro colore per distinguerci“, confidando come l’idea di eclissarsi dal successo lo abbia più volte sfiorato (“nel ’90 ho avuto un incidente d’auto e mi sono risvegliato come San Paolo sulla strada per Damasco“). Saluta le scolaresche che vanno via anzitempo (“grazie per essere venuti! Studiate, non suonate, sennò vengono fuori disastri come me“).

Foto gallery

Importante è la riflessione del cantautore di Centocelle sulla situazione musicale attuale: troppo spesso, infatti, “siamo circondati dalla musica, quando corriamo, quando siamo in ascensore, persino quando siamo sott’acqua. Invece deve essere una necessità, come mangiare. Se la musica ce l’hai dovunque, perde di significato“. “Negli anni ’60” – continua – “si diceva che la musica salverà il mondo: ora è tempo che il mondo salvi la musica“. Non risparmia neanche qualche frecciata alla televisione: “non è un gran momento, la musica non è ospitata bene in tv“.

Assante e Castaldo raccontano diversi aneddoti divertenti, quando Baglioni e De Gregori decisero un pomeriggio di improvvisare un concertino in piazza del Pantheon, a Roma, sfidando il pubblico: non li riconobbe nessuno, malgrado avessero alle spalle già alcuni successi formidabili. E, prima di intonare il ritornello di Strada Facendo, sulle cui note la platea si infiamma ancora di più, racconta la genesi di quella canzone, nata per caso mentre fischiettava un motivo in Sol maggiore rientrando in un albergo londinese. Ci sono canzoni che nascono da sole (come Mille giorni di te e di me), perciò a volte è improduttivo mettersi a tavolino a cercare l’ispirazione. Poi, la definitiva consacrazione: Baglioni ricorda la sera del 6 gennaio del 1985, quando apprese che la sua Questo piccolo grande amore fu premiata come canzone del secolo: quella sera – racconta – aspettai con ansia il risultato. Appresa la notizia, portai i cani a passeggiare e iniziò a nevicare su Roma. Fu una notte magica”.

Il Medimex, giunto alla terza edizione, continuerà per tutta la giornata di oggi e fino a domani, domenica 8 dicembre: qui il programma dettagliato.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Claudio Santovito
@clasantovito

Scrittore, giornalista. Specializzato in aviazione civile e trasporto aereo, mi occupo anche di cultura, inchiesta, curiosità dal mondo. Ho pubblicato, nel 2011, il mio primo romanzo "Tempo da dimenticare - Giallo nella notte barese" (Sentieri Meridiani Edizioni). Comunicazione, giornalismo digitale e Twitter le frecce nel mio arco. Ho un blog dedicato all'aviazione, "Notizie dal cielo". Rispondo io, a tutti, sempre. www.claudiosantovito.it - Twitter: @ClaSantovito

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it