Arte, cultura e spettacolo

La leadership: i 5 elementi fondamentali per svilupparla

La leadership: i 5 elementi fondamentali per svilupparla

di Daniela Marrocco
La leadership? Non nasce, si matura. Parola di Leader.
Essere Leader o diventare Leader. Probabilmente se Amleto Principe di Danimarca si interrogasse sul tema, affermerebbe qualcosa del genere.
Ma oggi, Leadership esprime in sé tanti concetti, e alcuni più fondamentali di altri. Si, perchè guidare, diventare Leader di una squadra è tutt’altro che cosa semplice.
Si parte da sé, dalla propria conoscenza, da chi siamo.

In gioco, prima di ogni cosa, c’è il Leader. Sebbene apparentemente seduto in panchina per usare una metafora sportiva, è responsabile in prima persona dei risultati che la squadra ottiene o non ottiene.
Da lui dipendono: motivazione, organizzazione, coesione, obiettivi e naturalmente risultati.
Se poi ci si muove in ambito aziendale, comprendete bene come il fattore RISULTATI sia di fatto, il più importante.
Ecco qui, su suggerimento di alcuni dei più noti leader e coach al mondo, qualche consiglio utile per gestire al meglio la propria capacità di leadership, o aumentarla.



1) AUTENTICITA’. Siate autentici. Siate voi stessi.
Un leader deve essere se stesso. Quello che non funziona è essere quello che non è. Sedurre è semplice, ma se non sapete chi siete, se non siete competenti, le persone vi scopriranno. Un leader che si propone come tale solo in apparenza non funziona. Esistono vari stili di leaderhip: duri, comprensivi…lo stile di approccio è differente. Ma l’autenticità è fondamentale.

2) AUTOREVOLEZZA.
Deve essere competente di ciò di cui parla. Deve conoscere la materia, senza dover parlare senza schemi pre-confenzionati.
Informazione ed esperienza sono in questo senso elementi portanti della competenza.
L’autorevolezza si esprime attraverso il sapere, il dialogo, l’apertura al confronto, senza rimanere incastrati negli schemi.
Se abbiamo meno esperienza, anche di chi è in scala gerarchica inferiore, è intelligente apprendere da quella fonte.
Quando esprimiamo l’autorevolezza attraverso la competenza e la conoscenza, le risorse che gestiamo ascoltano, si affidano.

3) ESSERE GIUSTO, EQUO.
Significa essere equi, oltre la contingenza, la simpatia di pelle. E’ il senso dell’equità. Non è solo importante essere giusti ma anche sembrare giusti, fare in modo che anche a livello percettivo la risorsa abbia l’impressione che non stiamo mancando nei loro confronti. Spiegare e ricordare ciò che accade in un gruppo è fondamentale per garantire l’equilibrio e il senso di giustizia.

4) COMBINARE LA RICHIESTA DI RISULTATO CON L’AIUTO E IL SUPPORTO. Un leader non deve solo chiedere performances e risultati. Deve dare valore alla persona, al mondo personale, affettivo ed essere di supporto, ove sussistano motivi di resa minima del risultato. Ricordando sempre di rimanere giusto.

5) SENSO DI APPARTENENZA
.
Il senso di appartenenza è un traino fondamentale per la motivazione di una squadra, ma non si sviluppa esclusivamente attraverso i risultati. Esiste un altro elemento portante e decisivo: il dato affettivo. Il leader deve essere in grado di sviluppare un livello di COMUNICAZIONE duplice: basato sui contenuti ma anche sulla sfera di relazione. La misura di questi due elementi deve essere sufficientemente calibrata, affinchè permanga rispetto per le regole e i compiti ma al contempo sia soddisfatto quel bisogno affettivo e di riconoscimento che contribuisce ad ottenere livelli di motivazione e risultati migliori in una squadra.

Nei prossimi articoli, apriremo una parentesi dedicata proprio alla distinzione di motivazione tra uomini e donne.

Cervelli diversi per emozioni e reazioni differenti anche sul profilo motivazionale.
Buona Leadership!

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it