Cronaca

Il Belgio estende il diritto all’eutanasia anche ai minori

Il Belgio estende il diritto all’eutanasia anche ai minori
Federica Bartoli

di Federica Bartoli
Nel 2002, il Belgio ha approvato la legge sull’eutanasia, permettendo agli adulti maggiori di 18 anni di poter chiedere di morire in caso di profonda sofferenza fisica causata da una malattia terminale. Lo scorso dicembre, il Senato ha approvato l’ampliamento di questo diritto anche ai minori, lasciando quindi che il dibattito passasse in Parlamento dove la maggioranza si è espressa positivamente, contando ben 86 voti favorevoli opposti ai 44 contrari.

Diversamente da quanto accade in Olanda dove nonostante esista già una legge che permetta di procedere con il suicidio assistito nei confronti di minori questi però devono superare i dodici anni, il Belgio non ha posto alcun limite in questo senso, divenendo il primo paese al mondo ad adottare un ampliamento così profondo nella legalizzazione dell’eutanasia. I minori colpiti da malattie terminali potranno richiedere di morire ammesso che i genitori siano d’accordo con quanto scelto dal malato e solo dopo che opportuni colloqui con psichiatri o psicologi abbiano stabilito l’effettiva capacità dei pazienti di comprendere il significato della loro richiesta.

Non si sono fatte attendere le polemiche in merito, scatenate in primis dagli ambienti religiosi, cristiani, musulmani ed ebrei, preoccupati dal fatto che oramai, da quando la legge che favorisce l’eutanasia è stata approvata dunque applicata, il suicidio assistito è stato diffusamente utilizzato tanto da costituire il 2% del tasso di mortalità dell’intero Paese: il timore è che, come le stesse comunità hanno dichiarato, l’eutanasia possa diventare una “routine”. L’arcivescovo Andre-Joseph Leonard afferma quanto sia assolutamente pericoloso affidare la responsabilità di una scelta così delicata a ragazzi ancora troppo giovani ed inconsapevoli, mentre i sostenitori della legge sottolineano che in realtà si tratta di un modo per liberare bambini che riversano in condizioni disperate da sofferenze e dolori indicibili. Spetterà al re del Belgio, Filippo Leopoldo, la firma definitiva per l’approvazione della legge.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it