Arte, cultura e spettacolo

Il Palio del Viccio: Palo del Colle in festa dal 1° al 4 marzo

Il Palio del Viccio: Palo del Colle in festa dal 1° al 4 marzo

di Francesca Cataldo
Quando si parla di Palo del Colle spesso si parla del Palio, il Palio del Viccio, evento leggendario di epoca storica non ben definita, forse risalente addirittura ai tempi di Plinio il Vecchio. La tradizione vuole che sia nato come momento di esibizione della maestria degli allevatori nell’addestramento dei cavalli, poi diventato una vera e propria dichiarazione identitaria, sociale e comunitaria. Ogni rione mette in gara un cavallo e un cavaliere che devono aggiudicarsi il “viccio” ovvero il tacchino. Vince chi per primo riuscirà a bucare una vescica piena d’acqua con una lancia stando in piedi sul cavallo, mentre questo galoppa velocemente. Il palio, sin dalle sue origini ,si svolge sul corso del paese – corso Garibaldi – che porta direttamente alla piazza principale, piazza S. Croce. Il corso è in salita e per i cavalli non è facile reggere l’equilibrio del fantino. Scene di comicità si alternano ad attimi di tensione. Dopo le numerose peripezie, il fantino vincitore riceve in dono un tacchino che per tradizione viene mangiato la sera da tutta la scuderia, prima d’iniziare il periodo quaresimale.

Uno dei cavalieri con più presenze e più vittorie al Palio del Viccio è sicuramente Cosimo Carione, partecipante alle edizioni del palio negli anni novanta. Negli ultimi anni, uno dei cavalieri più apprezzati dal pubblico è Francesco Alberga, noto soprattutto per i suoi “numeri” acrobatici sul suo cavallo. Tra questi il più particolare e ricordato è il percorso verso la vescica con la testa girata verso il retro, senza aver quindi la possibilità di puntare pienamente l’obiettivo. Alberga gira la testa solo pochi secondi prima di essere sotto la vescica, mostrando grande prontezza di riflessi, grande equilibrio ed una grande ammirazione dal pubblico esultante. Quest’anno il programma del Palio del Viccio abbraccia 4 giorni: dal 1° al 4 marzo per un crescendo di emozioni che raggiungerà il suo culmine nel giorno del Palio, il martedì grasso 4 marzo. Sabato 1° marzo è in programma, per la prima volta, la cerimonia di investitura dei cavalieri associati ad un rione, ciò al fine di creare un legame sportivo ma anche emotivo col quartiere rappresentato. Seguiranno l’apertura del mercatino medioevale, animato da figuranti-attori che rievocheranno antichi mestieri e l’inaugurazione della mostra delle torture, e poi spettacoli di strada, tornei di cavalieri ed esibizione dei falconieri.

Domenica 2 marzo in mattinata si svolgerà la prima edizione del Palio dei rioni con figuranti che, sfidandosi, raffigureranno i tradizionali giochi medioevali come l’albero della cuccagna, il tiro alla fune e la corsa con i sacchi a staffetta. Nel pomeriggio verrà replicato il programma del sabato con il mercatino medioevale ed il percorso del gusto. La giornata sarà allietata dalla presenza di giocolieri, artisti di strada e musici. Lunedì 3 marzo sarà dedicato ai bambini che andranno “a lezioni di storia” tenute dai figuranti-attori, dai cavalieri e dai falconieri. A latere verranno riaperti il mercatino medioevale ed il percorso del gusto. Martedì 4 marzo è la giornata dedicata al Palio del Viccio. A conclusione della giostra cavalleresca ci sarà la premiazione del fantino vincitore con numerosi figuranti in abiti storici.Verrà riaperto il mercatino medioevale ed il percorso del gusto con la presenza di numerosi animatori. A conclusione della serata è previta una chiusura speciale a sorpresa, le indiscrezioni parlano di un concerto di un artista di livello nazionale.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it