Costume & Società

Mark Zuckerberg compra WhatsApp

Mark Zuckerberg compra WhatsApp
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Avevamo già affrontato il problema di questi nuovi social network che avrebbero potuto portare una seria concorrenza a Facebook, una concorrenza che non poteva passare certamente inosservata a Zuckerberg. Ieri 19 febbraio 2014, infatti, il signor Facebook ha annunciato di aver acquistato WathsApp.
Era da tempo che si rincorrevano voci di vendita e di probabili acquirenti di questo social network interessante e florido con circa 300 milioni di utenti in tutto il mondo che va spoplando tra gli adolescenti. L’acquisto avrebbe fatto gola anche a Google ma è stato Zuckerberg a segnare il colpo, mettendoci le mani sopra, pagando circa 19 miliardi di dollari (14 miliardi di euro). Il social network WathsApp, secondo il fondatore di Facebook, è destinato a raggiungere un miliardo di utenti ed ha un valore inestimabile.

E’ noto che Facebook, pur avendo mantenuto un monopolio per più di dieci anni tra social network, abbia negli ultimi tempi perso parte del suo fascino irresistibile. Il fenomeno analizzato ha evidenziato che la ragione della crisi tra gli adolescenti di Facebook sono più di uno. Secondo gli adolescenti, infatti, si usa meno Facebook perchè:

1) è un social network per vecchi che scrivono molto;
2) a che serve chiedere l’amicizia a quella che ti piace se ci sono anche i tuoi/suoi genitori;
3) da un po’ di tempo non risulta più tra i primi argomenti nelle scuole.

Questo non pare, però, spaventare Zuchemberg ed i suoi perchè il sol fatto che se ne parli rappresenta ancora l’importanza che si riconosce in questo social e lo stesso Zuckerberg, nel tranquillizzare gli investitori, ha paragonato Facebook alla scoperta della luce ed alla notorietà che essa ebbe al momento dell’invenzione e come questa, pur non essendo più argomento di discussione, sia oramai nell’uso quotidiano.

Tra i social network, negli anni di dominio incontrastato di Facebook, sono sorti molti avversari:  Twitter per scrivere in sintesi con il limite massimo di 140 caratteri; Instagram, nata sulla scorta della passione degli adolescenti e non, per le foto; Linkedin pensato per scopi prettamente lavorativi. Ed infine WathsApp, servizio di messaggististica di testo, immagini e video e audio istantanea e gratuita (pochi centesimi su iOS e gratis su Android, Windows Phone e Symbian), un servizio eccellente che conta circa 27 miliardi di “messaggini “al giorno, ormai non più avversaria, perché costituisce, da ieri, una unica realtà con Facebook.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costume & Società
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it