Cronaca

Attacco Hacker ai siti web della Nato

Attacco Hacker ai siti web della Nato
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
Poco prima dell’apertura delle urne per il referendum in Crimea, i CyberBerkout (dal nome delle forze speciali ucraine disciolte dal nuovo corso di Kiev), un gruppo di hacker ucraini filorussi, hanno lanciato un attacco informatico ai siti web della Nato. Oltre al sito principale dell’Alleanza (www.nato.int) sono risultati offline anche quello della meno conosciuta assemblea parlamentare Nato (www.nato-pa.int) e – più grave – quello del centro di difesa cibernautica dell’organizzazione di Bruxelles, il ‘Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence’ ( www.ccdcoe.org ). L’azione è stata rivendicata direttamente dal gruppo sul sito www.cyber-berkut.org che chiede ai <<banditi della Nato>>, di, <<andarsene dal suolo ucraino>>.
E’ stata la portavoce dell’Alleanza Atlantica, Oana Lungescu, a rendere noto l’accaduto e precisa con un tweet che l’attacco non ha avuto conseguenze sull’operatività dell’organizzazione.

Non è di certo la prima volta che sentiamo parlare di questi attacchi hacker, infatti sono decenni che questi gruppi di Cyborg tentano di entrare in sistemi complicati e, spesso e volentieri, riescono perfettamente ad accedere a ogni tipo di informazione senza curarsi delle successive conseguenze.
La celebre agenzia governativa aerospaziale americana, meglio conosciuta al mondo come Nasa,ha ricevuto una miriade di attacchi, peccato che il tutto sia stato scoperto dopo anni ed anni dai primi accessi. Altre aziende celebri tra cui lo stesso Facebook, ma anche la Apple e la Microsoft, combattono ogni giorno in queste “Guerre Cibernetiche”.

Gli indirizzi IP che spesso vengono individuati, provengono maggiormente da Cina e USA.
Questi Cyborg sono affamati di informazioni, e sfidano qualsiasi tipo di barriera. Ovviamente se riescono ad attaccare agenzie come la Nasa, immaginiamo come sia facile per loro entrare in un pc qualsiasi, acchiappando dati privatissimi come i dati bancari. Da qui, numerosissime sono le truffe e spesso non si è in grado di risalire a chi c’è dietro tutto questo. Nello scorso mese sono finiti sotto attacco Hacker i profili twiteer della deputata del Pd, Alessandra Moretti, e quello di Paola Taverna, ex capogruppo M5S e senatrice del movimento fondato da Beppe Grillo. Un attacco informatico che ha portato una serie di ‘cinguettii’ falsi, a sfondo rigorosamente sessista, tra le due parlamentari.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it