Arte, cultura e spettacolo

Mangia Diverso. Un’idea pugliese per tutti i gusti

Mangia Diverso. Un’idea pugliese per tutti i gusti

di Enrica D’Acciò
Immaginate di dover organizzare una cena a casa. Immaginate di avere, fra gli ospiti, un celiaco, che non può mangiare pasta, pane e tutti i prodotti che contengono glutine, un vegetariano, che non mangia carne, e un allergico al nichel che è presente, fra le altre cose, in alimenti base come i pomodori. Se pensate di impazzire solo all’idea di comporre un menù che è un rebus, non disperate. In vostro soccorso arriva “Eat Different”, un ricettario per i “diversamente onnivori” che combina sapori, saperi e sperimentazioni tenendo conto delle esigenze alimentari di ognuno.

Eat Different. Ricette creative per chi mangia diversamente”, edito Gribaudo, è un’idea tutta pugliese, nata dalla penna, dai fornelli, dalle foto e, soprattutto, dall’idea della barlettana Lorenza Dadduzio e dalla barese Flavia Giordano. Il ricettario raccoglie 72 ricette, distinte in funzione delle scelte, o delle necessità, dei lettori/mangiatori, redatte da un network di 25 foodblogger e chef di tutt’Italia. L’uso di simboli, di immediata consultazione, permette di indicare il target di riferimento di ogni ricetta.

Clicca l'immagine per ingrandirla

C’è così la torta di carote e cocco, senza farina, per i celiaci golosi.
I vegetariani con gusti esotici possono provare le palline di caprino alle quattro spezie. Chi è condannato dalla bilancia a fare attenzione ai grassi, ma non vuole rinunciare ad un attimo di dolcezza, può realizzare la crema pasticcera con pera caramellata. Fra prescrizioni mediche, scelte ideologiche e preferenze di gusto sono sempre più numerosi coloro che in cucina procedono per sottrazione, eliminando tipologie o intere classi di alimenti.

Eat Different”, così, fotografa un fenomeno, quello della “diversità alimentare” che si inserisce nel variegato, e redditizio, settore del food showbiz: oltre le prove del cuoco, i master chef,  le torte in corso e le cucine da incubo, c’è chi ha pensato di mettersi insieme e di proporre “altre” ricette, lontane dal mainstream alimentare.

Clicca l'immagine per ingrandirla

L’idea di “Eat Different”, non a caso, ha un nucleo social. Si tratta di “Cucina Mancina”, una food community che si basa su una piattaforma on line e che presenta ricette creative, tarate su specifiche esigenze alimentari. La food community si alimenta, è il caso di dirlo, con le proposte e le sperimentazioni di un gruppo di foodblogger e foodographer, che mettono a disposizione le loro idee ai fornelli. Non solo. Il sito permette di mappare ristoranti, locali, negozi che tengono conto delle diversità alimentari di ognuno. Il sistema, così, permette al celiaco di trovare la pizzeria che usa farine senza glutine e all’allergico di scoprire gelaterie che propongono gelati alla soia.

E per chi non è diverso? Gli onnivori onnivori, coloro che non fanno distinzioni alimentari, possono sempre provare le ricette della sezione “curioso alimentare”, per sperimentare accostamenti insoliti e nuovi.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it