Arte, cultura e spettacolo

Dal Giro d’Italia a letture a km 0, musica e invasioni digitali a Taranto

Dal Giro d’Italia a letture a km 0, musica e invasioni digitali a Taranto
Daniele D'Amico

di Daniele D’ Amico
E’ proprio il caso di scrivere: “Cultura sia”. La città di Taranto si proietta verso una serie di eventi che non possono passare inosservati. Libri, sport e musica avvolgeranno il capoluogo jonico all’insegna della vitalità. La voglia di riscatto sociale della cittadinanza fermenta giorno per giorno, così da fine aprile fino alla seconda metà di maggio i tarantini potranno essere coccolati da una serie di eventi che per molto tempo hanno trovato casa altrove. Dal 24 aprile al 4 maggio ci saranno le Invasioni digitali che arricchiranno anche il Marta, museo archeologico di Taranto. Le Invasioni digitali sono una rete di eventi nazionali, che si svolgeranno in tutta Italia, rivolti alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo dei social network. L’accelerazione della rivoluzione digitale può contribuire in maniera esponenziale al restyling delle istituzioni culturali, favorendo una concezione aperta e diffusa della cultura. Siamo di fronte ad un radicale cambiamento culturale, fondato soprattutto su quelle nuove forme di socializzazione e di interazione date dalle piattaforme social presenti sul web.

Attraverso di esse, si tende ad incoraggiare la conoscenza e la partecipazione a livello educativo e creativo, aumentando e personalizzando l’appeal dell’offerta culturale, attivando nuovi meccanismi di interazione e confronto tra i visitatori di un museo, di una mostra o di un’area archeologica. Per questi motivi non si parla più di pubblico dell’offerta culturale ma di partecipanti alla proposta culturale. Lo spazio che si visita diventa a tutti gli effetti un luogo partecipativo, dove si crea una connessione fra i vari soggetti presenti: artisti, distributori, visitatori, critici, collaboratori, appassionati d’arte. Possiamo dunque definire Invasioni digitali un progetto rivolto a diffondere la cultura tramite l’utilizzo del web e dei social media. Appuntamento al Marta giovedì 24 aprile, occorre munirsi di: smartphone, macchina fotografica o videocamera per condividere sui social fotografie, post e commenti.

Gli hashtag ufficiali della manifestazione sono: #invasionidigitali #marta #invaditaranto #igers_taranto.  Nello stesso giorno inzieranno le “Letture a Km 0 – La cultura a filiera corta” inziativa culturale promossa dall’associazione Eris. Queste le parole della presidente Sara Libera Mainieri durante la conferenza stampa: “Giunta alla sua II edizione, la rassegna culturale si svolgerà interamente presso l’hotel Akropolis nel cuore del borgo antico di Taranto. Il primo incontro inzierà non casualmente dopo il 23 aprile, giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, meglio conosciuta come giornata del libro e delle rose, evento patrocinato dall’Unescu per promuovere maggiormente la lettura. Con Letture a km 0 si intende promuovere gli autori locali mediante la presentazione delle loro ultime opere letterarie”. Il primo libro del quale si discuterà sarà Corpi d’Ombra, corpi di Luce – Tecniche di resurrezione, del critico d’arte e curatore di mostre Vito Cariati“. “Letture a km 0” proseguirà il 9 maggio con Le perversioni di Ninè di Maddalena Costa,  il 23 maggio con Stringimi la Mano di Giuseppe Livearano, il 6 giugno con Chernobylove – Il giorno dopo il vento  di Francesca Pellegrino.

Ultime due date, 27 giugno e 11 luglio con  Angusti Corridoi di Lino Grimaldi e Epifanie Baritonali di Antonella Chionna. Domenica 27 aprile a Massafra si terrà lo Step One di Aperotique presso il caffè Aurora. Incontro disteso e sociale nel corso del quale la psicosessuologa Antonella Palmitesta e la scrittrice Maddalena Costa sdoganeranno temi scottanti e controversi legati alla sfera sessuale, l’intento è quello di cercare un dibattito interattivo con il pubblico attraverso esperienze e testimonianze dirette. La consapevolezza ed un rapporto più sano col proprio corpo saranno i punti cardine di questa inziativa. Start ore 19.00. L’evento ricco di storia che gli sportivi  tarantini attendono è certamente il Giro d’ Italia. La quinta tappa del giro sarà la Taranto – Viggiano, 203 km in media montagna. Evento fortemente voluto dall’assessore del comune di Taranto con deleghe allo Sport, politiche giovanili, associazionismo, politiche del lavoro, emergenza abitativa, edilizia residenziale pubblica dott. Gionatan Scasciamacchia.

Dopo 17 anni, la culla della Magna Grecia si tinge di rosa e si prepara ad accogliere il 14 maggio il Giro d’Italia organizzando una serie di inziative collaterali alla tappa. Progetti nelle scuole, apertura dei luoghi di cultura, vetrine a tema dei negozi, appuntamenti enogastronomici e la Notte Rosa che si terrà il 12 maggio. Si parte il 25 aprile con l’iniziativa Tutte le auto del Giro. La centralissima via d’Aquino e piazza Maria Immacolata faranno da cornice all’esposizione delle auto storiche che da sempre hanno accompagnato la carovana della corsa in rosa. L’intero programma è consultabile sulla pagina facebook. Taranto è anche musica, quasi tutto pronto  per  il concerto del primo maggio, giunto alla sua seconda edizione. Il Comitato spontaneo e apartitico  Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti  con la  direzione artistica di Michele Riondino e Roy Paci promuovono il ” 1° MAGGIO DI LOTTA – SÌ AI DIRITTI, NO AI RICATTI “.

Saranno presenti artisti locali e nazionali e movimenti che lottano per la riappropriazione dei propri diritti. Una giornata di denuncia e confronto incentrata sulla crisi del lavoro che coinvolge tutta la nazione. Taranto vuole dare un segnale forte per ribaltare le sorti di un sistema che genera incertezza. L’evento si terrà nell’area del parco archeologico del quartiere Solito – Corvisea, che vede la presenza di importanti testimonianze storiche, come i resti del circuito murario di età greca che proteggeva i quartieri orientali della città. Ad aprire il concerto del primo maggio 2014 sarà Caparezza. Altri artisti che hanno aderito ufficialmente sono: Afterhours, Diodato, Fido Guido, che sarà accompagnato da Rockin’ Roots Band, Idem e Gmac Citylock. Mama Marjas con Don Ciccio, Paola Turci, Sud Sound System, Tre allegri ragazzi morti, Luca Barbarossa e Andrea Riviera.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it