Calcio

Brasile 2014……ci siamo quasi, gli esclusi sono social

Brasile 2014……ci siamo quasi, gli esclusi sono social
Daniele D'Amico

di Daniele D’Amico
Il campionato dei veleni è terminato, anche quest’anno la serie A non si è fatta mancare nulla. Dalle sviste arbitrali, alle tesi complottistiche di presunti addetti ai lavori, dalle frange violente di “persone” che troppo spesso si annidano sugli spalti per rovinare le partite, fino ai cori razzisti. Insomma il calcio sarà pure di tutti, ma forse è ostaggio di pochi. Anzi senza il forse…lo è. Ma si, ci penserà il Mondiale a spargere acqua benedetta, a mietere allegria fra i tifosi di tutto il mondo, cosi quando giocherà la nazionale le strade delle nostre città saranno vuote all’inverosimile, un silenzio che neanche a San Pietro durante la veglia natalizia si è mai avuto. Poi al primo goal, le urla, la gioia, gli abbracci e le dita incrociate fino al fischio finale. Intanto mister Prandelli ha diramato le pre-convocazioni in vista di Brasile 2014. Le sorprese, e le esclusioni eccellenti, non sono di certo mancate. Sono tre, alla fine, i portieri chiamati dal Ct. Resta così fuori da subito Scuffet. Mirante, invece, tornerà utile solo in caso di infortunio. In difesa, a sorpresa, ci sono Darmian e il capitano della Fiorentina, Pasqual. Out Mimmo Criscito, regolarmente convocato Chiellini. A centrocampo le novità sono rappresentate da Aquilani, sempre della Fiorentina, e Romulo, utilizzabile anche nel ruolo di terzino. Escluso il romanista Florenzi. Davanti, infine, resta a casa Gilardino, uomo di Prandelli dai tempi della Viola. C’è, invece, Giuseppe Rossi. Insieme a lui anche Cassano, Destro e Ciro Immobile. Out El Shaarawy, Osvaldo e Diamanti.

Ecco la lista completa dei 30.

Portieri: Buffon, Perin, Sirigu.

Difensori: Abate, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Darmian, De Sciglio, Maggio, Paletta, Pasqual, Ranocchia.

Centrocampisti: Aquilani, Candreva, De Rossi, Marchisio, Montolivo, Parolo, Pirlo, Thiago Motta, Romulo, Verratti.

Attaccanti: Balotelli, Cassano, Cerci, Destro, Immobile, Insigne, Rossi.

La lista dei definitivi 23 convocati andrà consegnata entro il 2 giugno. Per dato di fatto, a fine stage Prandelli rinuncerà a 7 giocatori, già impazza il toto-nomi. Anche per queste pre- convocazioni le polemiche non sono mancate, d’altronde noi italiani ci sentiamo tutti Ct. Su Chiellini dopo la squalifica delle 3 giornate si è scatenata la bufera, tutti a chiedersi dove fosse finito il codice etico?!! Ci ha pensato mister Prandelli a chiarire che i falli di giuoco non hanno nulla a che fare con l’ etica. D’altronde il difensore della Juventus era cosi attaccato a Destro che non si può parlare di comportamento antisportivo, semmai di imperizia. Imperizia che ha fatto comunque scattare la squalifica. Ma veniamo ai grandi esclusi, i quali  hanno affidato ai social le loro reazioni. <<Ci sono rimasto più male ora che non due anni fa per l’Europeo>>. Partiamo da una frase, anzi da un tweet, per descrivere uno stato d’animo. È quello di Mimmo Criscito terzino dello Zenit titolare nell’ultima amichevole disputata dagli azzurri al Vicente Calderon contro la Spagna. Un altro tweet che fa discutere è di Luca Antonini. La moglie usò il social network per difendere lui, il difensore del Genoa va a sostegno del compagno di squadra Alberto Gilardino, uno che fino a 4-5 mesi fa, prima dell’esplosione di Destro e Immobile, sembrava sicuro del posto. <<Tu non hai i requisiti per questa Nazionale: troppo eticamente corretto, troppe presenze, troppi gol, troppo forte! Mi spiace amico>>.

Gila resta in silenzio. Sempre convocato (ma a dire il vero raramente in campo), già presente in Brasile per la Confederations, 15 gol nell’ultimo campionato. I nomi eccellenti fuori dalla lista dei 30 sono anche altri. Uno è quello di Emanuele Giaccherini, tra i protagonisti un anno fa anche grazie alla sua duttilità: la stagione al Sunderland non è stata esaltante (22 presenze, 4 gol in Premier). Poi Pablo Osvaldo: <<Finora non sono mai stato escluso dalle convocazioni>>, aveva detto con orgoglio dopo il gol alla Roma. 48 ore più tardi la brutta sorpresa. Del resto la sua stagione, a parte l’ ultima prodezza e un paio di gemme in Premier, è stata povera di squilli. Alino Diamanti sta facendo faville in Cina. In Cina, appunto. La scelta di emigrare in Oriente l’ha evidentemente penalizzato: segnò il rigore decisivo con l’Inghilterra a Euro 2012, in Brasile non ci sarà. Mancherà Alessandro Florenzi, che alla Roma di Garcia ha giocato più che altro esterno nel tridente (con Zeman era spesso nel centrocampo a tre) e in quel ruolo è stato scavalcato da Cerci e Candreva, che hanno caratteristiche diverse dalle sue. Infine Davide Astori, che paga la stagione negativa del Cagliari, l’incredibile ascesa di Ranocchia e la naturalizzazione di Paletta. Insomma il dado è tratto e così, dopo che “A carogna” ha occupato ahimè per giorni e giorni spazio nelle nostre menti, ora per fortuna tocca alla nazionale di Prandelli. Forza Italia? Ma si, ora più che mai si può dire e nessuno penserà a qualcos’altro…In bocca al lupo Prandelli, in bocca al lupo Italia.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it