Arte, cultura e spettacolo

Take! Puglia 2014, il buon gusto a Ceglie Messapica

Take! Puglia 2014, il buon gusto a Ceglie Messapica
Daniele D'Amico

di Daniele D’Amico
Anche quest’ anno grande enfasi per il Take! Puglia. Giunto alla sua seconda edizione, l’evento che celebra il connubio tra vino e cibo ha riscosso successo e massiccia presenza di pubblico. Non solo addetti ai lavori, ma anche curiosi e appassionati del buon gusto italiano.
Organizzato dall’ associazione Vinoway italia, al Take erano presenti i top brand e le cantine emergenti, per una sinergia che ha coinvolto il territorio pugliese dal Gargano alla Valle d’ Itria. La scelta della location non è stata casuale, ben servita dai mezzi di trasporto pubblico, Ceglie Messapica, città d’arte e terra di gastronomia è da sempre una meta facilmente raggiungibile. Take! Puglia è un evento nato per dare valore al cibo e al vino pugliese ponendo entrambi sullo stesso livello, attraverso un format basato sul loro abbinamento e portandoli a confrontarsi con il cibo e il vino di altri territori italiani. Il format è stato ideato da Davide Gangi che, insieme al team Vinoway, è impegnato giornalmente nella divulgazione dell’ enorme patrimonio del mondo enoico, inteso quale ambiente affascinante e intrigante, in cui si intrecciano storia e conoscenza, duro lavoro e comunicazione.
All’ evento hanno preso parte gli studenti delle scuole alberghiere presenti sul territorio.

L’ iniziativa di coinvolgere gli studenti – voluta dall’ associazione Vinoway – è stata molto apprezzata dagli alunni, poiché si è trattato di un vero e proprio stage lavorativo di tre giorni. Per i ragazzi è stata un’ occasione per mettere alla prova le competenze acquisite attraverso lo studio, ed un momento per conoscere da vicino il patrimonio storico dell’ enogastronomia italiana.
Prima della fine dell’ anno scolastico verrà consegnato pubblicamente ad ogni alunno l’ attestato di partecipazione che potrà essere utilizzato come credito formativo. Lunedi 14 maggio è stato il giorno clou della manifestazione, infatti presso la Mediterranean Coocking School gli Chef Nazario Biscotti, Giacinto Fanelli, Sebastiano Lombardi e Ipazzio Turco, si sono misurati nella creazione dei piatti gastronomici utilizzando esclusivamente prodotti del territorio e le cantine pugliesi hanno proposto i loro vini come abbinamento.
Difficile il compito della giuria la quale basandosi sulle proprie percezioni e sensazioni ha dovuto chiaramente fare delle scelte. Nello stessa  giornata è stato possibile degustare, presso gli appositi stand del castello Ducale, vino, birra e prodotti gastronomici locali e nazionali, quali olio, taralli e friselle. Ho potuto  parlare direttamente con i produttori e tutti hanno confermato, per  quel che riguarda il vino, come la vendemmia 2013 sia andata molto bene ma certamente per migliorare c’è bisogno di fare più squadra. <<La concorrenza fine a se stessa non serve visto che l’ obiettivo primario è quello di far conoscere il prodotto locale ai mercati di altre regioni e nazioni>>.

Foto gallery

Courtesy of Daniele D’Amico

Si è parlato di collaborazione, di rete tra i vari produttori con l’ ausilio degli enti locali che molto probabilmente non sempre danno il giusto apporto agli imprenditori del settore. Di seguito l’ elenco delle aziende che sono entrate nella classifica dei migliori abbinamenti cibo/vino.

PIATTO:
Oratina della Laguna in fascia di pane croccante con fave di carpino e cicorietta selvatica di Nazario Biscotti che è chef-patron, insieme alla moglie Lucia, del ristorante Le Antiche Sere di Lesina (Foggia, Puglia)

1° Saturnino di Azienda Rubino
1° Minutolo di Cantine Polvanera

2° Marchesa Bianco Salento di Cantine Nistri
2° Salento Rosato Primitivo di Mandurino

3° Jopì Semillon di Cotinone

PIATTO:
Spaghetti alla chitarra di peperone su passata di fave verdi, marzotina di pecora, menta, nepitella e calendula di Ippazio Turco che è chef-patron del Ristorante Lemì di Tricase (Lecce, Puglia)

1° Margò Rosato Salento IGP di Cantine Nistri
1° Rosso Camarda DOC Brindisi di Cantine Due Palme

2° Placeo Salento IGP Chardonnay di Cardone Vini
2° Oltremè il Susumaniello di Azienda Rubino

3° Felline Vermentino di Felline

PIATTO:
Pancia di capretto croccante, con melanzane e calzone di sponzali di Sebastiano Lombardi che è chef del Ristorante Cielo del Relais La Sommità di Ostuni (Brindisi, Puglia)

1° Primitivo IGT Le Pitre di Mottura
1° Le Mura Primitivo DOC Manduria di 750ml

2° Nero di Troia IGP di Giannattasio
2° Nero di Troia IGP di Spelonga

3° Pietrafinita IGT Salento Primitivo di Feudi di Guagnano
3° Passo del Cardinale di Cantine Paolo Leo

PIATTO:
Spaghettone con favette novelle, pecorino di masseria e triglia di scoglio di Giacinto Fanelli che è chef del Ristorante Biancofiore di Bari (Puglia)

1° Epiro Bianco di Cantina Pirro
1° Falo di Feudi di San Marzano

2° Terra Minuta di Valentina Passalacqua

3° Rosato Negroamaro Speziale di Trullo di Pezza
3° Rondirosa di Casaltrinità
3° Anticaia Rosato DOP di San Donaci

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it