Cronaca nazionale

La revisione auto diventa informatizzata: tutte le novità

La revisione auto diventa informatizzata: tutte le novità
Mariangela Lomastro

di Mariangela Lomastro
Addio timbro sul libretto! Con una circolare n. 2083 del 20 giugno 2014, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha disposto una rivoluzione per le revisioni auto, le cui procedure di prenotazione e di aggiornamento della carta di circolazione diventano totalmente informatizzate, al fine di prevenire truffe o irregolarità.

La circolare prevede che dal 14 luglio è definitivamente inibito l’uso del timbro per l’aggiornamento della carta di circolazione con l’esito della revisione, da parte dell’operatore responsabile della verifica tecnica. Dopo tale data non sarà possibile emettere un tagliando per una revisione non prenotata precedentemente attraverso la procedura telematica. Le prenotazioni così effettuate (ad eccezioni di quelle prenotate per gli UMC delle regioni Sicilia e Friuli Venezia Giulia e delle province di Aosta, Trento e Bolzano) dovranno obbligatoriamente essere associate ad un pagamento su conto corrente secondo la tariffa prevista sul cc 9001 e sul cc 4028 (nel caso di collaudi).
Dopo la revisione, l’operatore che ha effettuato le verifiche tecniche dovrà inserire il risultato del controllo nel sistema informativo della Motorizzazione Civile, entro il limite massimo di un’ora dal termine della revisione. Successivamente verrà stampato il tagliando di aggiornamento della carta di circolazione da consegnare all’automobilista.
Le nuove modalità operative di revisione e collaudo sia presso le sedi degli Uffici Motorizzazione Civile (UMC), sia presso le sedi predisposte dai privati, si pongono i seguenti obiettivi:

  1. Uniformare su tutto il territorio nazionale le modalità di gestione delle operazioni tecniche sui veicoli ed in particolare delle revisioni;
  2. Semplificare le modalità di prenotazione delle sedute;
  3. Dematerializzare la documentazione da presentare agli sportelli degli uffici della motorizzazione civile.

Nessuna scappatoia, dunque, per evitare i controlli periodici che si rendono necessari soprattutto vista l’anzianità del parco auto circolante nel nostro Paese.
La revisione è obbligatoria per tutte le autovetture e gli autoveicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate. La prima revisione, ricordiamo, deve essere effettuata dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e le successive ogni 2 anni. La revisione auto è obbligatoria ed evadere tale adempimento è una grave omissione perché il Codice della strada impone di mantenere i veicoli nella massima efficienza, sia per finalità di sicurezza, sia per ridurre inquinamento e rumori.
L’informazione on-line delle auto revisionate consentirà anche dei controlli più stringenti da parte delle forze dell’ordine.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca nazionale

city toys

City toys, in cinque dovranno rispondere per concorso in truffa continuata

Antonio Catacchio1 ottobre 2016

Scuola, al via il primo giorno. Arrivederci estate…..

Daniele D'Amico12 settembre 2016

Omicidio di Corsico: l’assasinio di Iulian Razvan Laszlo

Antonio Catacchio22 giugno 2016
Antitrust

Antitrust e GdF: stop a 174 siti

Pierfrancesco Caira18 marzo 2016

Farmacie Puglia: assegnazioni nuove sedi dal 31 gennaio

Antonio Catacchio29 gennaio 2016

Trivellazioni, sì della Consulta al referendum

Vincenzo Demichele22 gennaio 2016

Primo interpello concorso sedi farmaceutiche

Antonio Catacchio13 dicembre 2015

Concorso Straordinario Farmacie Regione Puglia

Mariangela Lomastro19 ottobre 2015

Chiesa e Sinistra: quasi amici

Ricky Violante16 ottobre 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it