Costume & Società

Gallipoli, Vieste e Lecce: la Puglia meta turistica d’eccellenza

Gallipoli, Vieste e Lecce: la Puglia meta turistica d’eccellenza

di Francesca Cataldo
L’osservatorio di trivago.it, il motore di ricerca hotel più grande al mondo, ha condotto una curiosa indagine improntata ad analizzare il comportamento degli italiani che cercano e prenotano la propria villeggiatura online. Ora che la bella stagione è finalmente arrivata con i suoi imponenti 35° gradi e i suoi panorami mozzafiato, gli italiani hanno iniziato a pianificare le proprie vacanze direttamente sul web, permettendo di stilare una classifica delle 10 località più cliccate. Tra queste non potevano mancare 3 perle pugliesi: Gallipoli, Vieste e Lecce. Le mete balneari risultano averne avuto la meglio, con Rimini e Riccione rispettivamente al 1° e 2° posto, Gallipoli al 3° posto e a seguire Lido di Jesolo, Vieste, Ischia, Taormina, San Vito Lo Capo, Palermo e Lecce. Il capoluogo salentino è il solo tra le località citate a non affacciarsi direttamente sul mare ma è anche l’unica città candidata a diventare Capitale europea della cultura nel 2019.

Chi, invece, sceglie di trascorrere le proprie vacanze fuori dal territorio italiano opta invece per le grandi metropoli europee con Londra, Parigi e Barcellona in testa, subito dopo Amsterdam, New York (unica oltre oceano), Berlino, per concludere la top 10 con destinazioni al mare come Mykonos, Palma de Maiorca, Lisbona e Valencia. L’indagine ha inoltre evidenziato la tendenza tutta italiana a spender meno per i propri soggiorni rispetto agli standard globali. Così, per una vacanza di minimo 7 notti, le ricerche online degli italiani dimostrano la volontà di spendere in media 908€ per una settimana in hotel, ma la prenotazione finale si conclude attorno ai 762€, rispetto agli 850€ spesi a livello globale.

In media la spesa degli italiani a notte si attesta intorno ai 107€ contrapposti ai 119 della media globale. La Norvegia è il Paese che paga di più per il proprio soggiorno, ben 152€ in media a notte, mentre la Polonia è la più “risparmiatrice”: solo 74€ a notte. Per quanto riguarda la durata del soggiorno, gli italiani che decidono di andare in vacanza a luglio e agosto ricercano una sistemazione per un periodo medio di 9 -massimo 13 giorni, ma arrivati al momento della prenotazione si fermano a poco più di 8, scendendo lievemente sotto la media globale di 8,79 giorni. Tra tutte le nazioni prese in esame, la Russia e l’Olanda sono quelle che si concedono le vacanze più lunghe, ovvero 11 giorni la prima e 10 la seconda. Chi invece si “riposa” di meno sono i portoghesi, greci e finlandesi, tutti entro gli 8 giorni. Un altro dato rilevante emerso dalla ricerca riguarda i costi di alcune mete, particolarmente lievitate dal mese di giugno. Ad aggiudicarsi il primato di località “più cara d’Italia” è Pula in Sardegna con i suoi 351 euro a notte, contrapposta a Rimini e Porto Cesareo che si confermano le più economiche mete italiane con una media di circa 90 euro a notte. Un’ennesima stella a favore della nostra regione.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it