Economia e Diritto

Mutui subprime: multa record per Bank of America

Mutui subprime: multa record per Bank of America
Mariangela Lomastro

di Mariangela Lomastro
La notizia era già stata anticipata dal New York Times e dal Wall Street Journal all’inizio del mese, ma ieri è giunta l’ufficialità sulla cifra pattuita fra il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e Bank of America per porre la parola fine alla famigerata questione dei mutui subprime: la multa ammonta a 16,65 miliardi di dollari, di cui 9,65 in contanti (5,02 in multe per il civile e 4,63 di versamenti compensatori) e 7 in rimborsi ai clienti in difficoltà, ai quali verranno accordate clausole più vantaggiose per la restituzione dei prestiti. Si tratta dunque della sanzione più alta mai inflitta ad un istituto finanziario, superando nettamente quella di 13 miliardi che JP Morgan è stata condannata a pagare nello scorso novembre, e si stima che avrà un impatto immediato sugli utili pre-tasse del terzo trimestre, ovvero ridurrà gli utili sulle azioni di 43 centesimi, per una cifra pari a 5,3 miliardi di dollari.

L’amministratore delegato di Bank of America, Brian Moynihan, già in precedenza aveva dichiarato ad analisti ed investitori che questo sarebbe stato l’ultimo ostacolo da superare per lasciarsi alle spalle la crisi finanziaria e far partire la ripresa dell’istituto bancario, il cui gruppo di appartenenza ha speso complessivamente oltre 60 miliardi a causa dei problemi legali che ha dovuto affrontare. Il Procuratore Generale USA, Eric Holder, non esita a definirlo “un passo in avanti storico negli sforzi per proteggere gli americani da truffe finanziarie e responsabilizzare coloro che, con le loro azioni, hanno messo a repentaglio l’integrità dei mercati finanziari e la stabilità dell’economia“, aggiungendo poi che il risarcimento pattuito in sede civile non è in alcun modo preclusivo rispetto ad eventuali azioni penali contro la banca o i suoi impiegati, molto spesso istruiti proprio al fine di raggirare i clienti con i prodotti “tossici”.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Economia e Diritto

Il mercato del lavoro in Italia

Gli italiani e il lavoro: sono troppe le anomalie?

Daniele D'Amico30 ottobre 2017
Non solo crescita per il Sud Italia

Rapporto Svimez 2017: luci e ombre sul Sud Italia

Daniele D'Amico28 luglio 2017
Resto al Sud: il lavoro è nel meridione

“Resto al Sud”: la misura del Governo per la crescita del Mezzogiorno

Daniele D'Amico1 luglio 2017
egione Puglia nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Regione Puglia: nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Daniele D'Amico23 giugno 2017
La nuova rivoluzione industriale è già partita, e si fonda sull’analisi dei dati e sull’intelligenza artificiale

Quarta rivoluzione industriale: analisi dei dati e intelligenza artificiale

Daniele D'Amico22 marzo 2017
Il presente è l'industria 4.0

Piano nazionale industria 4.0: opportunità per le imprese italiane

Daniele D'Amico21 febbraio 2017
Settore automotive in crescita

Settore automotive in forte ripresa, a gennaio +10,1%

Daniele D'Amico16 febbraio 2017
Le banche utilizzano i social network per rafforzare la propria immagine

Banche, oltre la crisi i social network per rilanciarsi

Daniele D'Amico12 gennaio 2017

Settimana della Moda: “It’s time to south”, esalterà l’eccellenza pugliese

Daniele D'Amico19 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it