Economia e Diritto

Bari tra le città europee del progetto Green Surge

Bari tra le città europee del progetto Green Surge

di Donatella Chieco
Nell’ambito del 7° Programma Quadro (7PQ) 2007-2013, si annovera il progetto europeo Green Surge (Green Infrastructure and Urban Biodiversity for Sustainable Urban Development and the Green Economy), coordinato dall’Università di Copenaghen e con un consorzio di 24 partners provenienti da 11 paesi.
Tra le cinque città europee selezionate dal progetto perchè rappresentative di sfide ambientali, c’è Bari unitamente a Berlino, Edimburgo, Malmo e Lubiana.

Con una popolazione stabile di circa 400 mila abitanti, con un esteso corridoio ecologico, quale è il parco regionale Lama Balice, con diffuse aree militari dismesse e non utilizzate, come la Caserma Rossani, e con un invasivo sistema di trasporto su ferro e gomma, Bari offre un caso studio interessante per l’Urban Learning Lab, unità operativa del Green Surge.
Riorganizzare il sistema dei trasporti, riqualificare le aree militari dismesse, creare nuovi spazi verdi, rinforzare il sistema dei corridoi ecologici: questi gli obiettivi contemplati dal progetto sulla città di Bari.
Per il laboratorio progettuale sono stati eseguiti dei rilievi aerei dalla cui elaborazione ne è derivata una panoramica tridimensionale della città, utile strumento all’analisi puntuale ed interattiva del territorio barese. I risultati sono stati presentati ad Ostuni durante il simposio dal titolo “Global Change 2014“.

L’approccio pianificatorio caratterizzante il Green Surge riguarda tanto il livello locale che il regionale, essendo teso a sviluppare le premesse metodologiche ed operative alla creazione di multifunzionali infrastrutture verdi che, attraversando l’intero territorio barese, integrino e promuovano le biodiversità presenti.
In direzione dello sviluppo urbano sostenibile, per il tramite del Green Surge, Bari affronta la sfida del mercato urbano contemporaneo, cercando strategie di sviluppo territoriale declinate in chiave  bioculturale.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Economia e Diritto

Il mercato del lavoro in Italia

Gli italiani e il lavoro: sono troppe le anomalie?

Daniele D'Amico30 ottobre 2017
Non solo crescita per il Sud Italia

Rapporto Svimez 2017: luci e ombre sul Sud Italia

Daniele D'Amico28 luglio 2017
Resto al Sud: il lavoro è nel meridione

“Resto al Sud”: la misura del Governo per la crescita del Mezzogiorno

Daniele D'Amico1 luglio 2017
egione Puglia nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Regione Puglia: nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Daniele D'Amico23 giugno 2017
La nuova rivoluzione industriale è già partita, e si fonda sull’analisi dei dati e sull’intelligenza artificiale

Quarta rivoluzione industriale: analisi dei dati e intelligenza artificiale

Daniele D'Amico22 marzo 2017
Il presente è l'industria 4.0

Piano nazionale industria 4.0: opportunità per le imprese italiane

Daniele D'Amico21 febbraio 2017
Settore automotive in crescita

Settore automotive in forte ripresa, a gennaio +10,1%

Daniele D'Amico16 febbraio 2017
Le banche utilizzano i social network per rafforzare la propria immagine

Banche, oltre la crisi i social network per rilanciarsi

Daniele D'Amico12 gennaio 2017

Settimana della Moda: “It’s time to south”, esalterà l’eccellenza pugliese

Daniele D'Amico19 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it