Lavoro & coaching

DHL batte Google e Amazon nel trasporto di merci tramite droni

DHL batte Google e Amazon nel trasporto di merci tramite droni
Federica Bartoli

di Federica Bartoli
Google e Amazon avevano per primi avviato le sperimentazioni in merito al trasporto di merci tramite droni: il “Project Wing”, condotto dalla divisione Google X, è stato messo a punto sullo spazio aereo del Queensland in Australia, dove si è lavorato alla consegna di vaccini per animali, cibo per cani, ecc; mentre ancora prima Amazon rendeva noto, attraverso un video, il risultato del lavoro effettuato su un quadricottero che, opportunamente guidato a distanza, completava il suo volo atterrando nei pressi di un’abitazione.

A causa delle limitazioni imposte dalla FAA (Federal Aviation Administration) e da problematiche di ordine tecnico (pare che la Nextgen, ossia il sistema satellitare che gestisce i voli nel nord America abbia difficoltà nel controllare anche i velivoli telecomandati), i due colossi statunitensi hanno subito una rilevante battuta d’arresto che ha permesso alla Germania di passare in vantaggio.
La compagnia di trasporti DHL infatti, leader nel settore della logistica ed acquisita definitivamente nel 2002 dalla Deutsche Post, diventerà così la prima azienda al mondo ad operare ufficialmente nel campo delle consegne tramite droni: avendo ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie dall’Agenzia federale per i trasporti e per il controllo del traffico aereo, la DHL inizierà ad effettuare consegne di merci urgenti presso l’isola di Juist, appartenente all’arcipelago delle Frisone Orientali, nel Mare del Nord.

Il “Parcelcopter”, nome assai difficile da rendere in italiano, è stato concepito in seguito alla collaborazione tra due importanti partners di DHL, ossia l’istituto di dinamica dei sistemi di volo dell’università di Aachen e la Microdrones GmbH: esso è in grado di volare ad un’altezza di 50 metri, raggiunge la velocità di 18 metri al secondo ed è seguito nel suo percorso totalmente autonomo da un pilota che potrà intervenire in caso di necessità.
Al momento le consegne riguarderanno essenzialmente materiale medico, recapitato in particolar modo durante i momenti più problematici della settimana, specie il week end, e la merce sarà trasportata all’interno di contenitori appositamente progettati, leggeri e resistenti all’acqua.
Il drone potrà restare sospeso per un massino di 45 minuti e avrà modo di trasportare carichi che non vadano oltre 1,2 kilogrammi di peso.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Lavoro & coaching

Il mercato del lavoro in Italia

Gli italiani e il lavoro: sono troppe le anomalie?

Daniele D'Amico30 ottobre 2017
egione Puglia nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Regione Puglia: nuove linee guida in materia di formazione e lavoro

Daniele D'Amico23 giugno 2017
Il presente è l'industria 4.0

Piano nazionale industria 4.0: opportunità per le imprese italiane

Daniele D'Amico21 febbraio 2017
Direttori generali

Nuovo avviso Regione Puglia per direttori generali delle aziende ed enti S.S.R.

Mariangela Lomastro16 settembre 2016

Aziende e digitale: le HR hanno un ruolo fondamentale

Daniele D'Amico31 maggio 2016

Job Meeting Bari, un’opportunità di lavoro e di orientamento

Antonella Tomaselli21 maggio 2016

Customer Experience e Social Network, connubio vincente

Daniele D'Amico17 maggio 2016

Influencer, gli opinionisti dell’era digitale

Antonio Catacchio11 febbraio 2016

Farmacie Puglia: assegnazioni nuove sedi dal 31 gennaio

Antonio Catacchio29 gennaio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it