Arte, cultura e spettacolo

Svolta per chi viaggia in aereo. Via libera all’uso degli Smartphone

Svolta per chi viaggia in aereo. Via libera all’uso degli Smartphone
Daniele D'Amico

di Daniele D’Amico
Sì a telefonate, messaggini e connessioni Internet, a 10 mila metri d’altezza. La rivoluzione nei cieli arriva col via libera dell’agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) all’utilizzo di apparecchi elettronici durante tutte le fasi del volo, dal decollo all’atterraggio, per una vera esperienza “gate to gate”. Gli apparecchi elettronici accesi non pongono questioni di sicurezza, fanno sapere dall’organismo, che suona così l’ora della riscossa per gli appassionati di smartphone, tablet, palmari, computer, e Mp3 che non si vedranno più costretti a lasciare i propri apparecchi muti, al buio, nelle borse da viaggio o disconnessi.

Con le nuove regole, le compagnie aeree potranno permettere ai passeggeri di restare connessi, senza l’obbligo di inserire la modalità «in volo». Potrebbero esserci ancora delle limitazioni alla possibilità di arrivare in aeroporto col cellulare acceso, salire in aereo col cellulare sempre acceso e fare tutto il viaggio così, restando connessi anche a Internet per tutto il tempo. Questo sarà possibile solo se la compagnia aerea dispone di aerei attrezzati con un transponder, se offre un servizio Wi-fi e (da non trascurare) se il comandante lo autorizza. Ma queste condizioni sono già presenti su molti aerei e man mano lo saranno su tutti. Non c’è più barriera regolamentare.
L’agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha dato il via libera ieri al utilizzo in modalità connessa (cioè accesi) di apparecchi elettronici sugli aerei, eliminando l’obbligo di disconnetterli durante il volo. Niente più richiami della hostess dunque a selezionare la «modalità aerea» prima del decollo. Ma affinchè il nuovo corso abbia davvero inizio sarà necessario aspettare che le compagnie aeree decidano di attrezzarsi per offrire Wi-fi e servizi di telecomunicazione di vario genere. Una volta compiuto quest’ultimo passo, che gli esperti prevedono possa essere già fatto entro i prossimi otto mesi, i passeggeri potranno finalmente sperimentare l’effetto che fa una telefonata ad amici e parenti mentre si è in navigazione attraverso le nuvole.

Dall’agenzia europea affermano: «sarà come viaggiare con qualsiasi altro mezzo di trasporto. Proprio come quando si è a bordo di un treno». Tuttavia, l’ultima parola per questioni di sicurezza, sarà sempre del personale di cabina, che dovrà valutare lo stato la conformità a bordo dell’apparecchio. Una mini-rivoluzione c’era già stata nel novembre scorso, quando dall’Easa avevano aperto alla possibilità di usare i dispositivi elettronici in aereo in modalità “flight” anche durante le fasi di rullaggio, decollo e atterraggio. Tra i più forti promotori dell’apertura all’utilizzo dei dispositivi elettronici, il commissario europeo ai trasporti Siim Kallas. «Lavoriamo fianco a fianco con Easa su questo tipo di questioni», fanno sapere dall’Esecutivo a commento della notizia, richiamando come, poco meno di un anno fa, fosse stato proprio lo stesso Kallas a chiedere il pieno utilizzo degli apparati elettronici a bordo degli aerei.  Con la nuova direttiva si aprono nuove possibilità per gli utenti viaggiatori non solo quelli privati ma anche soprattutto la clientela business che rimane a secco di dati per lunghi periodi nei viaggi transfrontalieri e che ora, avendo a disposizione la connessione internet per i propri strumenti digitali, potrà continuare a restare in collegamento con le attività lavorative. Un beneficio per tutti.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it