Costume & Società

Sweetie, la bimba virtuale che smaschera i pedofili

Questo articolo è stato visualizzato 1.447 volte. Leggi altri articoli di: Antonio Catacchio.

Sweetie, la bimba virtuale che smaschera i pedofili
Antonio Catacchio

di Antonio Catacchio
I ricercatori di Terre des hommes Olanda hanno contribuito alla realizzazione di un particolare esperimento: la creazione di Sweetie. Si tratta di una bambina virtuale, dalle sembianze filippine, che “lavora” di notte dietro al monitor di un personal computer, grazie al supporto degli studiosi. Molti gli uomini che, nel corso dell’esperimento (durato dieci settimane), hanno contattato la piccola Sweetie al fine di avere con lei incontri per giochi erotici. La bambina virtuale è pronta ad assecondare le loro richieste e curiosità, costruendo un un rapporto di fiducia con il predatore, fino ad arrivare allo scambio dei propri contatti telefonici oltre all’invio di foto.

Sweetie è stata l’artefice, in queste ore, della prima sentenza per pedofilia. A Brisbane in Australia, infatti, Scott Robert Hansen è stato condannato a due anni, per aver indotto la bambina virtuale a compiere atti sessuali. Il giudice ha ritenuto irrilevante che “Dolcezza” non sia reale e per questa ragione il comportamento dell’interessato va punito.
È sorprendente come, in due mesi e poco più, circa mille soggetti residenti in 36 Paesi differenti, hanno contattato Sweetie, 22 di questi dall’Italia. Coloro che si occupano di ceercare e fermare i pedofili online hanno evidenziato il lavoro per costruire il prototipo della bambina dal viso umano: <<L’abbiamo resa identica a migliaia di bambini e bambine di Paesi poveri che gli uomini di Paesi ricchi cercano in rete>>. Gli individui che ricercano il sesso con minori sono, nella maggior parte dei casi, imprenditori, medici, politici, impiegati.

Oggi, nell’era globale, ogni bambino può essere facilmente adescato, soprattutto con l’utilizzo del web che rende più facile l’approccio, il dialogo, e quindi lo scambio di atti poco piacevoli. Grazie alla creazione di Sweetie, i pedofili, in seguito alla sentenza emessa dal Tribunale australiano, dovranno prestare molta attenzione per non finire in guai seri, come nel caso di Scott Robert Hansen, tra l’altro già condannato nel 1997 per reati simili.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costume & Società
Antonio Catacchio
@tonykataklios

Nato a Bari nel freddo gennaio del 1979, non ha intrapreso esclusivamente l'Università della vita, come molti oggi vanno orgogliosamente sostenendo. Oltre a quella infatti si è anche laureato in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari nel 2009 con una tesi in diritto penale dal titolo "La frode informatica". Dopo aver sostenuto gli scritti per l'esame di avvocato nel dicembre 2011, si inerpica come un dedalo, nella realizzazione di un magazine online iniziando a studiare SEO, SEM e aprendo account online su social media d'ogni genere per iniziare a carpirne funzionamento ed evoluzioni. Tra un lavoro occasionale ed un altro a tempo determinato, dirige e conduce gli aspetti organizzativi del progetto corrieredellepuglie.com, di cui è il maggiore artefice. Nel 2013 fonda insieme a Claudio Santovito, Roberto Loizzo e Teresa Manuzzi l'Associazione InformAEticaMente.it, editrice del corrieredellepuglie.com.

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it