Cronaca regionale

Come vendere emozioni: a lezione di marketing con Osvaldo De Santis

Il Presidente della 20th Century Fox Italia insegna come proporre un’emozione al pubblico

Questo articolo è stato visualizzato 1.008 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

Come vendere emozioni: a lezione di marketing con Osvaldo De Santis
Antonella Tomaselli

Nessun libro è stato necessario per la particolare lezione di marketing tenuta da Osvaldo De Santis, Presidente 20th Century Fox Italia, lo scorso 21 novembre presso il Salone degli Affreschi dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.
Osvaldo De Santis inizia subito raccontando il suo primo lavoro come fattorino e lanciando un messaggio significativo ai giovani presenti: bisogna avere ottimismo, passione e credere in quello che si fa.
Attraverso il racconto della sua esperienza ha spiegato quanto sia importante credere nelle proprie emozioni, soprattutto quando bisogna proporle al pubblico. Posizionare sul mercato un prodotto non tangibile, come lo è il film, non è affatto semplice. Attraverso la pellicola cinematografica non si fa altro che “vendere emozioni” e per tale ragione il soggetto di ogni singola fase, dalla produzione fino alla commercializzazione, deve essere l’emozione stessa.

Il primo passo da compiere è l’individuazione del target di riferimento, il quale a seconda dell’età propende per un genere di film piuttosto che per un altro. Le love stories, ad esempio, piacciono maggiormente ai più giovani, mentre il pubblico adulto preferisce le storie drammatiche. Inoltre si è osservato il calo delle presenze dei ragazzi nei cinema: fino a qualche anno erano loro a riempire le sale, oggigiorno invece tendono a guardare appena quattro o cinque film all’anno.
Si continua poi con l’analisi economica, indispensabile per decidere quanto è opportuno investire per una determinata pellicola. Tale analisi si basa sulla valutazione del potenziale incasso del film al box office. Talvolta l’investimento di marketing è pari all’intero incasso nella sala.

Non bisogna sottovalutare che oggi le cifre guadagnate ai botteghini sono vitali anche per i prodotti legati al film successivi alla proiezione, ad esempio Dvd o download dedicati.
Individuati e analizzati questi aspetti, si può procedere alla pianificazione del briefing creativo che comprende l’advertising, la promozione e l’ufficio stampa. È fondamentale che tutte le informazioni arrivino ai media in modo chiaro. C’è poi la costruzione del trailer, il quale deve stuzzicare la curiosità dello spettatore, deve invogliarlo a voler scoprire di più su quella storia, deve spingerlo a recarsi al cinema.
Una lezione quindi molto interessante soprattutto perché si è basata sulla rilevante esperienza professionale del Presidente Osvaldo De Santis.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca regionale

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016
caduceo

Caduceo d’Oro 2016: l’innovazione sostenibile

Mariangela Lomastro8 novembre 2016
Confconsumatori

ConfConsumatori parte offesa nel precedimento sul disastro ferroviario

Antonio Catacchio27 settembre 2016
Tragedia

Tragedia ferroviaria sulla tratta Corato/Barletta

Francesco Tiberio13 luglio 2016
vincenzo matarrese

Addio a Vincenzo Matarrese: domani 15 giugno i funerali nella Cattedrale di San Sabino

Antonio Catacchio14 giugno 2016

Decaro di parola: in arrivo le telecamere sui bus

Mariangela Lomastro31 marzo 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it