Cronaca regionale

Puglia Eternit Free, la campagna contro l’amianto indetta da Legambiente Puglia

Al via la campagna di informazione per informare i cittadini sui pericoli dell’amianto e per mappare le zone più pericolose

Questo articolo è stato visualizzato 928 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

Puglia Eternit Free, la campagna contro l’amianto indetta da Legambiente Puglia
Antonella Tomaselli

Liberare la Puglia dal pericolo amianto, è questo uno degli obiettivi della Legambiente pugliese, la quale ha lanciato nei giorni scorsi la campagna di informazione Puglia Eternit Free. L’iniziativa gode del patrocinio dell’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia e della collaborazione del partner tecnico Teorema Spa.
L’associazione ha nuovamente messo in luce i pericoli a cui siamo sottoposti a causa dell’amianto. Per questa ragione è bene fornire ai cittadini tutte le informazioni necessarie affinché possano difendersi. Il primo passo di questa operazione sarà la rilevazione statistica dell’amianto nelle aree urbane, industriali ed agricole, così com’è stato disposto dalla legge n. 257/92 e dal Piano Regionale Amianto della Regione Puglia che prevede l’obbligatorietà del censimento. Dalle prime rilevazioni è emerso che nella nostra regione sono presenti circa cinquemila tetti, per una superficie totale di un milione e 140 mila metri quadri; si stima dunque una presenza complessiva di un milione e 750 mila metri cubi.

Nel corso della conferenza di presentazione dell’iniziativa tenutasi qualche giorno fa, il presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini, ha dichiarato: “Nel nostro Paese a distanza di 22 anni dall’entrata in vigore della legge n. 257/92 che metteva al bando la fibra killer, poco è stato fatto sul fronte del risanamento ambientale e dello smaltimento dei materiali contenenti amianto per arginare l’impatto sanitario provocato dall’esposizione alla fibra killer che causa ogni anno 4mila vittime. Con questa campagna vogliamo, oltre che informare sul rischio amianto, anche affiancare i cittadini nella fase del monitoraggio di situazioni sospette e in quella del censimento obbligatorio previsto dalla legge”.
I cittadini e gli enti non sono da soli e sempre nell’ambito dell’iniziativa, è stato attivato il numero verde 800131026 al quale essi potranno rivolgersi per segnalare l’eventuale presenza di amianto in abitazioni ed edifici pubblici. Qualora l’esito del sopralluogo dovesse dare esito positivo, i cittadini saranno affiancati nella compilazione della scheda per il censimento previsto dalla legge.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca regionale

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016
caduceo

Caduceo d’Oro 2016: l’innovazione sostenibile

Mariangela Lomastro8 novembre 2016
Confconsumatori

ConfConsumatori parte offesa nel precedimento sul disastro ferroviario

Antonio Catacchio27 settembre 2016
Tragedia

Tragedia ferroviaria sulla tratta Corato/Barletta

Francesco Tiberio13 luglio 2016
vincenzo matarrese

Addio a Vincenzo Matarrese: domani 15 giugno i funerali nella Cattedrale di San Sabino

Antonio Catacchio14 giugno 2016

Decaro di parola: in arrivo le telecamere sui bus

Mariangela Lomastro31 marzo 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it