Arte, cultura e spettacolo

L’università riparte dai suoi studenti: gli InnovAttivi suonano la carica

L’università riparte dai suoi studenti: gli InnovAttivi suonano la carica

di Fabrizio Delle Grazie
Dopo la cronaca dei tristi eventi di vandalismo verificatisi nei giorni scorsi al Palazzo Chiaia-Napolitano, ex palazzo ENEL e neo sede del dipartimento di Formazione-Psicologia-Comunicazione dell’Università degli Studi di Bari, nelle aule didattiche si è tornati a parlare di cultura. Cultura che è stata promossa direttamente dagli studenti del corso di laurea specialistica in Scienze dell’Informazione Editoriale Pubblica e Sociale, come risultato finale della seconda edizione del progetto InnovAttivi, il cui fine è l’acquisizione di competenze mediante l’azione.

Al grido “Learning by doing” è partita in mattinata una lunga serie di attività che hanno coinvolto gli ambiti più distanti tra loro, un lavoro magistralmente svolto da trenta studenti tra laureandi e neo laureati che hanno analizzato a fondo anche argomenti spinosi come l’etica e la deontologia del giornalismo digitale nell’era dei social network. Un prezioso contributo è stato dato da Adelmo Monachese, uno dei blogger della redazione satirica online “Lercio”: un messaggio di coraggio e abnegazione in un momento di crisi e sconcerto per l’intero mondo della satira dopo quanto avvenuto alla sede di Charlie Hebdo a Parigi.

Una crisi che però non va temuta ma affrontata con una serie di strategie presentate dai trenta studenti InnovAttivi, che hanno avuto la prontezza di reagire a un momento difficile per l’università con tutta la forza che la cultura sa proporre, una cultura nuova sempre in evoluzione verso il digitale. Ma il digitale ha le sue trappole, efficacemente disinnescate dal lavoro di analisi degli “Internet addiction disorders”, dal cyberbullismo all’eccesso di notizie. La cultura però ha anche la capacità di guardarsi alle spalle e riscoprirsi tradizionalmente classica nell’ultima presentazione dell’evento, sorprendendo gli spettatori con un’esibizione di musica e danza che non ha lasciato spazio a nulla se non a uno scrosciante applauso.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it