Costume & Società

Separazione coniugi: approvate le formule di rito

Separazione coniugi: approvate le formule di rito
Mariangela Lomastro

di Mariangela Lomastro
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 6 del 9 gennaio 2015, il comunicato del Ministero dell’Interno “Approvazione delle formule per la redazione degli atti dello stato civile”.
Il Ministero rende noto che con un decreto del 9 dicembre 2014 sono state approvate le formule per la redazione  degli  atti dello stato civile  relative  agli  adempimenti  in  materia  di  separazione personale,  di  cessazione  degli  effetti  civili  e  di  scioglimento del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni  di  separazione o di divorzio, di cui agli articoli 6 e 12 della legge 10  novembre 2014, n. 162 di conversione del decreto-legge  12  settembre 2014, n. 132. Il decreto è scaricabile dal sito www.servizidemografici.interno.it.

La legge n. 162/2014 ha introdotto, come è ormai noto, importanti novità al fine di semplificare le procedure di separazione personale, cessazione degli effetti civili e scioglimento del matrimonio. In particolare, all’art. 12 introduce il nuovo istituto dell’accordo di separazione o di divorzio dinnanzi all’ufficiale dello stato civile e, cosa molto importante, i coniugi possono anche non avvalersi dell’avvocato. Il comune presso cui rivolgersi può essere quello di residenza di uno dei coniugi oppure quello in cui è stato trascritto l’atto di matrimonio.
Per quanto riguarda l’ambito di applicazione, sono però escluse le fattispecie in cui sono presenti figli minori, o maggiorenni incapaci, portatori di handicap grave, economicamente non autosufficienti.

Ma come sta andando l’applicazione di questo nuovo istituto? Dal profilo Facebook di Angelo Tomasicchio, Assessore all’Organizzazione e Innovazione Tecnologica del Comune di Bari, apprendiamo che al 9 gennaio 2015, a soli 20 giorni dall’avvio della sperimentazione cominciata lo scorso 18 dicembre, c’è stato un vero e proprio boom di richieste al nuovo sportello separazioni e divorzi brevi. In particolare, sono state effettuate le seguenti attività:

  • trascrizione di 12 atti di negoziazione assistita, di cui 10 separazioni personali e 2 divorzi (negoziazioni concluse presso gli studi legali scelti dai cittadini interessati e poi depositate per la trascrizione presso gli uffici della ripartizione);
  • iscrizione di 3 accordi di separazione consensuale;
  • prenotazione di 5 appuntamenti per separazione consensuale e di 7 per divorzio consensuale.

E’ invece all’esame del Senato, un disegno di legge sul c.d. divorzio breve, già approvato dalla Camera, che invece incide sensibilmente sulla durata della separazione prima di poter chiedere il divorzio. Nello specifico, tale periodo è ridotto da tre anni a un anno nel caso di separazione giudiziale ed è stabilito in soli sei mesi in caso di separazione consensuale.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it