Arte, cultura e spettacolo

Da una grotta ad una vetrina: dopo milioni di anni l’Homo di Altamura rischia lo sfratto

Da una grotta ad una vetrina: dopo milioni di anni l’Homo di Altamura rischia lo sfratto

di Maria Ragone
Uno dei cittadini fra i più vecchi d’Europa rischia di essere sfrattato dalla sua millenaria dimora. Stiamo parlando di “Ciccillo”, meglio noto come Uomo di Altamura, uno scheletro di Homo Neanderthalensis, ritrovato nella grotta di Lamalunga nel 1993. Quella accidentale caduta 150.000 anni fa gli fu fatale, ma oggi non può che rivelarsi una grande fortuna: è l’unico scheletro in Europa conservatosi perfettamente, ma rischia “lo sfratto”. Infatti l’Università ‘La Sapienza’ di Roma ottenendo il parere favorevole della Soprintendenza ai Beni Archeologici ha avanzato l’ipotesi di asportare il cranio e di collocarlo nel museo cittadino.

La “musealizzazione” per Luigi La Rocca, Soprintendente ai Beni Archeologici, sarebbe <<un’operazione per Altamura e gli altamurani perché ora pochi privilegiati possono scendere nella grotta per vederlo>> e ne assicura la totale sicurezza qualora dovesse avvenire. Cesare Veronico, Presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, invece dichiara: <<Riteniamo potenzialmente rischioso ed inopportuno un progetto che decontestualizza un bene archeologico rispetto al suo sito naturale. L’intervento di rimozione di una sua parte si presenta estremamente delicato e i danni in caso di errore sarebbero incommensurabili.>> La questione divide anche gli altamurani tra favorevoli e contrari, ma la volontà di agire per garantire ancora lunga vita a “Ciccillo” e conservare questo patrimonio di valore inestimabile, accomuna tutti.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Arte, cultura e spettacolo

noreka

ARS, tra cultura e divertimento

Francesco Tiberio4 dicembre 2018
stan-lee2

Muore Stan Lee, padre dei supereroi

Francesco Tiberio15 novembre 2018
Michele Pinto Wendie Webfest

Cinema e vino: eccellenze pugliesi al Wendie Webfest 2018 di Amburgo

Tiziana Di Gravina14 settembre 2018
Enzo Avitabile al Talos Festival

La musica dei popoli di Enzo Avitabile *Intervista*

Tiziana Di Gravina8 settembre 2018

Libri giganti sul porto di Trani con Fondazione Megamark

Tiziana Di Gravina23 agosto 2018
bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it