Informatica & web

Twitter rivede le sue politiche sulla privacy: basta foto e video a luci rosse

Un team apposito di dipendenti monitorerà i tweet degli utenti

Questo articolo è stato visualizzato 1.030 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

Twitter rivede le sue politiche sulla privacy: basta foto e video a luci rosse
Antonella Tomaselli

Niente più “cinguettii” che possono ledere l’immagine altrui. A mettere un punto alle foto di nudo esplicito è Twitter. In seguito ai controlli sui messaggi contenuti nei tweet dei suoi milioni di utenti, il social network passa al setaccio anche le foto e i video pubblicati. Un fenomeno talmente diffuso, sia negli Usa che in Europa, Italia compresa, da costringere una revisione delle sue politiche in fatto di privacy per contrastarlo.
Le recenti modifiche al regolamento impongono di seguire norme comportamentali precise che mirano a contrastare gli atti di cyber-bullismo, gli abusi e molestie tra utenti. I trasgressori saranno puniti con il blocco dell’account e il contenuto segnalato sarà immediatamente oscurato. Dal nuovo paragrafo inserito nel regolamento si può facilmente dedurre che nessun utente può pubblicare immagini o filmati intimi di altri soggetti senza il loro esplicito consenso.

Purtroppo uno degli abusi maggiormente diffusi sul social è proprio la pubblicazione di foto in pieno stile “revenge porn”. Vale a dire, gli utenti postano, per vendetta, da qui il termine “revenge”, foto di nudo o di attività sessuali che ritraggono persone che hanno fatto parte della loro vita privata, e le mostrano così al più alto numero possibile di estranei senza il loro esplicito permesso.
Dick Costolo, CEO della società, ha fatto mea culpa sul fatto di non essere stato in grado di prevenire e ridurre tale scempio e ha promesso di adottare “misure più energiche per eliminare l’attività dalla piattaforma di microblogging”. Una delle vittime, ad esempio, è stata la figlia di Robbie Williams, la quale, in seguito alla morte del padre, avvenuta lo scorso agosto, ha ricevuto messaggi viziosi che l’hanno costretta ad eliminare l’applicazione dal suo dispositivo mobile. Per monitorare il rispetto delle nuove norme, Twitter ha creato un apposito team il “Trust and Security team”, in servizio 24 ore al giorno.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Informatica & web

fbcambridgeanalytica

Cos’è successo tra Facebook e Cambridge Analitica?

Francesco Tiberio23 marzo 2018
AndroidP

Android 9 Pistacchio: il nuovo sistema operativo di Google

Francesco Tiberio17 febbraio 2018
net-neutrality-protest

Cos’è la Net neutrality e cosa significa per l’Italia?

Francesco Tiberio18 dicembre 2017
iphone8

iPhone 8: il più costoso di tutti i tempi?

Francesco Tiberio5 settembre 2017
group

Facebook Groups va in pensione

Francesco Tiberio7 agosto 2017
Wannacry_Hacker

L’epidemia WannaCry è terminata veramente?

Francesco Tiberio17 maggio 2017
cervello

Facebook ci leggerà nel pensiero?

Francesco Tiberio22 aprile 2017
whatsapp

Whatsapp infestata dalla pubblicità?

Francesco Tiberio15 marzo 2017
fb-snap

Facebook rincorre Snapchat e nasce “Camera”

Francesco Tiberio17 febbraio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it