Mercati & finanza

Nokia compra Alcatel Lucent

15,6 miliardi di euro: questa la è cifra stabilita

Questo articolo è stato visualizzato 825 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

Nokia compra Alcatel Lucent
Francesco Tiberio

In origine era Alcatel. Poi ci fu la fusione con la Lucent Technologies, ed infine l’acquisizione di Alcatel-Lucent da parte di Nokia per 15,6 miliardi di euro. La notizia è stata confermata dalla società finlandese dopo le voci degli ultimi giorni. L’obiettivo di questa fusione è quello di diventare leader mondiale della produzione di reti per le comunicazioni, e di competere con l’azienda cinese Huawei e la svedese Ericsson.

Questa acquisizione è essenziale per trovarci preparati di fronte alle necessità tecnologiche del futuro come il cloud e l’Internet of Things. Insieme potremo lavorare allo sviluppo del 5G”, scrive l’azienda finlandese in una nota. L’accordo di fusione, comunicato dai due gruppi, prevede la cessione agli azionisti di Alcatel-Lucent di 0,55 azioni della nuova compagnia che nascerà dalla fusione per ognuno dei loro titoli: il nuovo gruppo avrà base in Finlandia e manterrà il nome Nokia. Prima del 2008, quando Steve Jobs rivoluzionò tutto il mercato della telefonia presentando l’iPhone, chi voleva comprarsi un cellulare voleva un Nokia.

Ma successivamente, chi voleva cercare di competere con Apple, doveva compiere un drastico cambio di rotta e cambiare completamente il modello che aveva pensato; e fu in quel momento che mancò la volontà necessaria a tuffarsi completamente nel nuovo mondo degli smartphone. Adesso dai device si passa alle infrastrutture, chiudendo il cerchio apertosi dopo la cessione del ramo d’impresa a Microsoft. L’unione annunciata nella notte è l’ultimo tassello di un percorso ben indirizzato che ora il mercato potrà giudicare, supportare e alimentare.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Mercati & finanza

La nuova rivoluzione industriale è già partita, e si fonda sull’analisi dei dati e sull’intelligenza artificiale

Quarta rivoluzione industriale: analisi dei dati e intelligenza artificiale

Daniele D'Amico22 marzo 2017
Settore automotive in crescita

Settore automotive in forte ripresa, a gennaio +10,1%

Daniele D'Amico16 febbraio 2017
Le banche utilizzano i social network per rafforzare la propria immagine

Banche, oltre la crisi i social network per rilanciarsi

Daniele D'Amico12 gennaio 2017
stress test

Stress test, disponibili i risultati

Mariangela Lomastro4 agosto 2016

Google, Amazon e Facebook sul podio dei Brand più influenti

Daniele D'Amico27 giugno 2016

Influencer, gli opinionisti dell’era digitale

Antonio Catacchio11 febbraio 2016

Carne lavorata o TTIP: cosa temere di più?

Ricky Violante27 novembre 2015
decretosalvabanche

Approvato il decreto Salva Banche

Francesco Tiberio22 novembre 2015
Uber

Wall Street apre le porte a Uber?

Daniele D'Amico3 settembre 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it