Arte, cultura e spettacolo

Premio Pulitzer 2015, tutti i vincitori

Premio Pulitzer 2015, tutti i vincitori

premiopulitzerdi Maria Ragone
In South Carolina, una donna è uccisa ogni dodici giorni tra le mura domestiche: è la denuncia degli articoli delPost and Courier di Charleston, South Carolina ad aggiudicarsi il premio Pulitzer, il più ambito nel mondo del giornalismo. Questa serie di articoli, intitolata Till Death Do Us Part, “Finché morte non ci separi” , ha chiarito “perché il South Carolina è tra gli Stati con il più alto tasso di mortalità tra le donne e affrontato la questione di cosa è possibile fare”.

Dopo anni, un giornale locale, con una redazione di 80 persone, è insignito del premio per il Public Service. Ma c’è di più. Questi articoli denunciano gli irrilevanti tentantativi della polizia e delle autorità giudiziaria che non hanno fermato i frequenti femminicidi domestici. Il prestigioso riconoscimento, insignito dall’ungherese Joseph Pulitzer nel 1917, ha individuato i vincitori in ogni categoria:

  • Breaking News Reporting: Seattle Times per aver raccontato della frana, a nord di Seattle, che ha ucciso 43 persone nel 2014.
  • Investigative Reporting: Eric Lipton del New York Times per aver raccontato dell’influenza dei lobbisti su politici e procuratori di Stato che proteggono ricchi e potenti; La redazione del Wall Street Journal per gli articoli investigativi sulle assicurazioni sanitarie negli Stati Uniti con il progetto “Medicare Unmasked”.
  • Explanatory Reporting (Giornalismo Divulgativo): Zachary R. Mider di Bloomberg News per aver spiegato in modo brillante come alcuna aziende statunitensi evadono il fisco.
  • Local Reporting: Rob Kuznia, Rebecca Kimitch e Frank Suraci del Daily Breeze di Torrance, California, per un’inchiesta sulla corruzione in un distretto scolastico.
  • National Reporting: Carol D. Leonnig del Washington Post, per aver raccontato scandali e inefficienze del Secret Service, l’agenzia incaricata della sicurezza del presidente degli Stati Uniti e della sua famiglia.
  • International Reporting: La redazione del New York Times “per il modo coraggioso e tutto di prima linea di raccontare storie vivide di umanità su Ebola in Africa”.
  • Feature Writing: Diana Marcum del Los Angeles Times, per gli articoli sulla siccità nelle falde della Central Valley, in California.
  • Commentary: Lisa Falkenberg dello Houston Chronicle per gli articoli di opinione sulle condanne degli innocenti nel sistema giudiziario statunitense.
  • Criticism: Mary McNamara del Los Angeles Times che nei suoi articoli racconta come la televisione sta cambiando lo scenario culturale statunitense.
  • Editorial Writing: Kathleen Kingsbury del Boston Globe per aver raccontato dei lavoratori di Boston, denunciando disuguaglianze sociali.
  • Breaking News Photography: I fotografi del St. Louis Post-Dispatch, un giornale locale del Missouri, per le foto delle proteste contro la polizia in seguito all’uccisione del diciottenne Michael Brown a Ferguson.
  • Feature Photography: Daniel Berehulak, freelance, per le foto dell’ Ebola in Africa, pubblicate dal New York Times.
  • Narrativa: All the light we cannot see di Anthony Doerr (Scribner)

Teatro, Letteratura, Musica

Teatro: Between riverside and crazy di Stephen Adly Guirgis

Storia: Encounters at the heart of the world: A history of the Mandan people di Elizabeth A. Fenn (Hill and Wang)

Biografia: The Pope and Mussolini: the secret history of Pius XI and the rise of Fascism in Europe di David I. Kertzer (Random House)

Poesia: Digest di Gregory Pardlo (Four Way Books)

Saggistica: The sixth extinction: An unnatural history di Elizabeth Kolbert (Henry Holt)

Musica: Anthracite fields di Julia Wolfe (G. Schirmer, Inc.)

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arte, cultura e spettacolo

Altro in Arte, cultura e spettacolo

bgeek2018

Bgeek 2018: Il festival barese punta sempre più in alto

Francesco Tiberio13 giugno 2018
"In vino veritas"

“In vino veritas” riscopre il rapporto fra Dio, uomo e natura

Tiziana Di Gravina12 giugno 2018
Leonardo Alberto Moschetta al Bifest 2018

Leonardo Alberto Moschetta, da Andria alla “Napoli velata”

Tiziana Di Gravina1 maggio 2018
Bernardo Bertolucci

Bifest2018: la storia del cinema di Bernardo Bertolucci

Tiziana Di Gravina30 aprile 2018
Pierfrancesco Favino

Bifest 2018: Pierfrancesco Favino e l’essenza dell’attore

Tiziana Di Gravina22 aprile 2018
festival del cinema europeo

FceLecce 2018: il Miglior film è della francese Marie Garel-Weiss

Tiziana Di Gravina15 aprile 2018
Kim Rossi Stuart

I protagonisti e gli eventi speciali del Festival del cinema europeo

Tiziana Di Gravina14 aprile 2018
Michael Winterbottom

Ulivo d’Oro alla Carriera per Michael Winterbottom

Tiziana Di Gravina12 aprile 2018
Nico Cirasola al Festival del cinema europeo

Nico Cirasola apre il 19° Festival del cinema europeo

Tiziana Di Gravina11 aprile 2018

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it