Costume & Società

80° anniversario del Patto di pace Roerich

"Pace attraverso la Cultura"

Questo articolo è stato visualizzato 664 volte. Leggi altri articoli di: Francesco Tiberio.

80° anniversario del Patto di pace Roerich
Francesco Tiberio

Il 15 aprile 1935 alla Casa Bianca di Washington i rappresentanti ufficiali degli Stati Uniti e di tutti e venti i paesi dell’America Latina, alla presenza del presidente F.D. Roosvelt, firmarono il noto “Patto Roerich per la Pace”; concepito già dal 1904 dal prof. Nicholas Roerich, famoso antropologo e pittore russo, e poi recepito anche nello statuto dell’Unesco.

In una grande visione, il trattato dichiarava che le istituzioni dedicate all’educazione, all’arte, alla scienza, costituiscono un patrimonio comune di tutte le nazioni del mondo, in favore del quale tutti i popoli devono unire i propri sforzi e superare i singoli interessi privati. Compito delle nazioni è anche quello di promuovere l’avanzamento delle arti e della scienza nel comune interesse dell’umanità, favorendo quello sviluppo dello spirito attraverso la cultura e quegli scambi reciproci fra nazioni che contribuiranno a creare un clima di pace e collaborazione internazionale: la “Pace attraverso la Cultura“. Le due parole “pace” e “mondo” sostanzialmente si equivalgano, dal momento che l’universo e la creatività pacifica sono inseparabili. Per pace Roerich non intendeva solo l’opposto della guerra ed ancora meno una situazione di riposo: “pace è creatività, produzione, sviluppo e perfezionamento dello spirito“. La pace è la naturale e unica possibilità di raggiungere, attraverso la creazione, i più elevati ideali dell’umanità.

Alla chiusura dell’atto della firma, il presidente americano Roosvelt dichiarò, tra l’altro, che: “Questo Trattato possiede un significato spirituale molto più profondo del contenuto del documento in se stesso”. Ed ecco che, nell’80° anniversario del Patto Roerich ritroviamo ancor oggi più che mai vivi quei modelli di pace, prosperità e solidarietà fra tutti i Popoli, per una cultura all’insegna del rispetto dell’ambiente, del patrimonio artistico dell’umanità e dei diritti dell’uomo e della civiltà.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it