Cronaca regionale

Turismo, 11 spiagge della Puglia premiate con la “Bandiera Blu”

Turismo, 11 spiagge della Puglia premiate con la “Bandiera Blu”
Vincenzo Demichele

di Vincenzo Demichele
Sono 11 le spiagge pugliesi che hanno guadagnato la Bandiera Blu 2015, riconoscimento annuale attribuito alle migliori località rivierasche della penisola italiana. L’ufficialità è arrivata giorni fa dalla FEE (Foundation for Environmental Education), un’organizzazione non governativa e No Profit che si occupa della diffusione delle buone pratiche di sostenibilità ambientale. La Puglia quest’anno si è posizionata quinta nella classifica delle regioni con il maggior numero di Bandiere Blu, dopo  Liguria (23 spiagge), Toscana (18), Marche (17) e Campania(14).

In particolare, sono state confermate Bandiera Blu le 10 spiagge pugliesi che avevano ottenuto già lo stesso riconoscimento l’anno scorso: Margherita di Savoia (Centro Urbano Cannafesca); Monopoli (Capitolo, Castello Santo Stefano e Lido Rosso) e Polignano a Mare (Cala Fetente, Cala Ripagnola, Cala San Giovanni e spiaggia San Vito); Fasano e Ostuni (Creta Rossa, Lido Fontanelle, Lido Morelli Pilone, Rosa Marina); Ginosa, Otranto, Melendugno, Salve e Castro. Alle suddette si va ad aggiungere la new entry Castellaneta.

Ma cos’è il programma Bandiera Blu? Si tratta di un “riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 (Anno europeo dell’Ambiente), che viene assegnato ogni anno in 48 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo).”
I criteri secondo cui è assegnato questo riconoscimento riguardano l’attività ambientale e di informazione svolte a livello territoriale, la qualità delle acque, la gestione ambientale, i servizi offerti e il grado di sicurezza. Come mostrato sul sito ufficiale, la finalità di questo progetto è quella “di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale. Bandiera Blu è un eco-label volontario (cioè un marchio europeo usato per certificare il ridotto impatto ambientale dei prodotti o dei servizi offerti dalle aziende che ne hanno ottenuto l’utilizzo, ndr) assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.”

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca regionale

Altro in Cronaca regionale

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016
caduceo

Caduceo d’Oro 2016: l’innovazione sostenibile

Mariangela Lomastro8 novembre 2016
Confconsumatori

ConfConsumatori parte offesa nel precedimento sul disastro ferroviario

Antonio Catacchio27 settembre 2016
Tragedia

Tragedia ferroviaria sulla tratta Corato/Barletta

Francesco Tiberio13 luglio 2016
vincenzo matarrese

Addio a Vincenzo Matarrese: domani 15 giugno i funerali nella Cattedrale di San Sabino

Antonio Catacchio14 giugno 2016

Decaro di parola: in arrivo le telecamere sui bus

Mariangela Lomastro31 marzo 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it