Costume & Società

Chef e ristoratori pugliesi schierati con #gliulividipuglia

Parte l’iniziativa virale per salvaguardare l’ulivo e sensibilizzare al consumo dell’olio locale

Questo articolo è stato visualizzato 2.447 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

Chef e ristoratori pugliesi schierati con #gliulividipuglia
Antonella Tomaselli

Vino e olio, i due prodotti caratterizzanti dell’economia agroalimentare pugliese, diventano alleati per “io sto con #gliulividipuglia”, la campagna di sensibilizzazione curata dal Movimento Turismo del Vino Puglia e dal Movimento Turismo dell’Olio. Conclusa l’iniziativa “1 tappo, 2 perché”, svoltasi a maggio in occasione della manifestazione Cantine Aperte, quest’anno a favore della salvaguardia dell’ambiente e del recupero del sughero, il Movimento Turismo del Vino Puglia ha deciso di destinare una parte del ricavato dalla vendita dei calici al finanziamento di questa campagna di solidarietà.
Visti i recenti fatti sulla Xylella è bene sensibilizzare al consumo dell’olio locale e quindi quali migliori sponsor se non gli chef e i ristoratori pugliesi che ogni giorno assumono il ruolo di ambasciatori dell’extravergine di qualità.

Durante tutto il mese di giugno gli aderenti all’iniziativa metteranno la loro faccia e il loro cuore per salvaguardare l’ulivo, coltura simbolo del patrimonio paesaggistico e gastronomico della Puglia. Lo faranno scattando un selfie mentre indossano la maglietta che riporta lo slogan io sto con #gliulividellapuglia. La foto, una volta condivisa sui principali social network, darà il via a un tam tam virale a cui chiunque può unirsi scrivendo un pensiero digitando l’hashtag #gliulividipuglia.
Apprendiamo le ragioni di tale progetto dal sito del Movimento Turismo del Vino Puglia, attraverso le parole del presidente Sebastiano de Corato, il quale ha dichiarato: “In Puglia, più che in altre regioni, molti vignaioli producono anche olio, pertanto abbiamo una sensibilità particolare per questo comparto al quale abbiamo voluto manifestare concretamente la nostra solidarietà. Come sempre, infatti il nostro obiettivo è quello di collaborare, soprattutto nei momenti di maggiore criticità, come quello attuale per l’olio, e sensibilizzare i consumatori e gli operatori del settore verso le tematiche importanti che riguardano i pilastri del patrimonio agricolo della nostra regione.”

Di seguito l’elenco dei cinquanta ristoratori e chef pugliesi che hanno aderito all’iniziativa:

BARI
– Domenico Laera, L’Aratro Alberobello
– Savino Di Bartolomeo e Cinzia Piccareta, La Bottega dell’Allegria Corato
– Diego Biancofiore, Biancofiore Bari
– Pietro Conte, Terranima Bari
– Beppe Schino, Perbacco Bari
– Gianluca Spagnuolo, Locanda di Federico Bari
– Silvio e Caterina Fanelli, Casina dei Preti Conversano
– Antonello Magistà e Maria Cicorella, Pashà Conversano
– Patrizio Bello, Osteria Perricci Monopoli
– Vito e Giacomo Bianchi, L’Osteria di Chichibio Polignano a Mare
– Giuseppe Ciavarelli, La Claque Molfetta
– Giuseppe Ferrara e Margherita Curri, U Curdunn Locorotondo
– Pasquale Fatalino, L’Antica Locanda Noci
– Nicola Scarpelli e Nicla Longo, Taverna Le Rune Torre a Mare

FOGGIA
– Rosario Di Donna, U’Vulesce Cerignola
– Paolo Laskavy, Il Cortiletto Lucera
– Alberto Trincucci, Palazzo D’Auria Secondo Lucera
– Gegè Mangano, Taverna Li Jalantuùmene Monte Sant’Angelo
– Peppe Zullo, Peppe Zullo Orsara di Puglia
– Domenico Cilenti, Porta di Basso Peschici
– Domenico Ottaviano, Al Trabucco Peschici
– Francesco Martucci, La Terrazza della Chiusa delle More Peschici

BAT
– Francesco Capozza, Terra Andria
– Felice Sgarra, Umami Andria
– Pietro Zito, Antichi Sapori Montegrosso / Andria
– Lello Lacerenza, L’Antica Cucina 1983 Barletta
– Franco Ricatti, Ristorante Bacco Barletta
– Pietro Antonino, Osteria del Seminario Bisceglie
– Antonio di Nunno, Locanda di Nunno Canosa di Puglia
– Riccardo Barbera, Masseria Barbera Minervino Murge
– Antonio Del Curatolo, Le Lampare al Fortino Trani
– Stefano Di Gennaro, Quintessenza Trani
– Michele Matera, Osteria Corteinfiore Trani
– Alessandro Gallo, Gallo Restaurant Trani
– Vincenzo Perna, Osteria La Banchina Trani


TARANTO

– Paolo Tommasino e Mariagrazia Di Lauro, Masseria Potenti Manduria
– Saverio Galeone, La Barca di Ciro Marina di Pulsano
– Vincenzo Madaro, Falsopepe Massafra
– Michele Rotondo, Masseria Petrino Palagianello

BRINDISI
– Lillino Silibello, Cibus Ceglie Messapica
– Armando Balestrazzi e Silvana Caramia, Masseria Il Frantoio Ostuni
– Cosimo Massaro, Coccaro Beach Club Savelletri di Fasano
– Donato Vannella, Egnathia Masseria Torre Coccaro Savelletri di Fasano
– Luigi Giannuzzi, Le Palme Masseria Torre Maizza Savelletri di Fasano
– Gianfelice Narducci, Masseria Narducci Speziale di Fasano

LECCE
– Maria Lanzilotto, Elsa Cutazzo, Assunta Merìco, Alogne Cursi
– Andrea Quintana, Il Bastione Gallipoli
– Antonio Mauro
– Tiziana e Piero Merrazzi, Osteria degli Spiriti Lecce
– Cristina Conte, L’Altro Baffo Otranto

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Costume & Società

Export(Are) bellezza: il modello Puglia nel mondo

Daniele D'Amico27 aprile 2017
Puglia, una meraviglia da scoprire

Puglia, lo spettacolo è ovunque: comunicazione e innovazione

Daniele D'Amico21 aprile 2017
Sanremo: Caterina Balivo contro Diletta Leotta

Sanremo, caso Leotta – Balivo: l’abbigliamento non giustifica violenze e insulti

Daniele D'Amico8 febbraio 2017
padre pio

Padre Pio e le celebrità

Francesco Tiberio23 settembre 2016

Puglia: turismo in forte crescita, anche grazie ai social

Daniele D'Amico14 settembre 2016
Mongolia

La Mongolia di Gengis Khan

Francesco Tiberio2 agosto 2016
Irina Shayk

Irina Shayk baciata dal sole della Puglia

Maria Teresa Trivisano1 agosto 2016
Nessuno Tocchi Abele

Nessuno Tocchi Abele

Antonio Catacchio18 giugno 2016
brindisi

Il brindisi nei Secoli

Francesco Tiberio20 maggio 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it