Musica

Spotify contro Apple davanti al Congresso Usa, guerra per la musica

La 'guerra' della musica si sposta a Washington, chi la spunterà?

Questo articolo è stato visualizzato 414 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

Spotify contro Apple davanti al Congresso Usa, guerra per la musica
Daniele D'Amico

La società che distribuisce contenuti in streaming musicali sta portando avanti un’azione di lobby per sollevare i sospetti dell’Antitrust su Cupertino sostenendo che attraverso accordi scorretti con le case discografiche minaccia la concorrenza.

Musica: Lobby e concorrenza sleale

Notando come la musica di Apple minaccia la concorrenza con accordi scorretti con le case discografiche, Spotify cerca di capitalizzareMusica sulla battaglia avviata, e vinta, dalle autorità americane su Cupertino sul cartelle dei prezzi degli ebook. Il pressing di Spotify si inserisce sulla scia delle indiscrezioni secondo le quali la Federal Trade Commission starebbe valutando Apple Music, anche se nessuna indagine è stata aperta. La forte attività di lobbying di Spotify mette in luce la rivalità fra i due colossi per l’industria della musica: un settore in forte ampliamento e sul quale Apple punta ad affermarsi, così come ha fatto sul mercato degli smartphone. I dati sulle spese di lobby delle due aziende mostrano come la guerra a distanza sia accesa. Apple – riporta la stampa americana – ha speso 1,2 milioni di dollari nei primi tre mesi dell’anno per difendere i propri interessi a Washington, con priorità sui temi del copyright. Spotify ha invece di recente scritto ai suoi clienti invitandoli a cancellare gli abbonamenti sottoscritti tramite l’App Store di Apple e a rifarli usando direttamente il suo sito.

Ci saranno ripercussioni da parte di Apple

MusicaPer ora nessun commento ufficiale. “L’industria della musica sta evolvendo e vogliamo che si evolva in modo positivo per i consumatori e per chi ha i diritti” afferma Spotify, sottolineando di aver “regolari discussioni con esponenti del governo su vari temi, inclusa la proprietà intellettuale, il copyright e la concorrenza”. Secondo indiscrezioni, Spotify a Washington avrebbe messo in evidenza come Apple starebbe approfittando della sua popolarità per spuntare accordo scorretti con le case discografiche per il suo servizio di streaming. Spotify si è rivolta direttamente al presidente della commissione giudiziaria della Camera, Bob Goodlatte, e al numero uno della sotto commissione antitrust della Camera, Tim Marino.

Le battaglie antitrust non sono una novità per Cupertino, che di recente si è scontrata con il Dipartimento di Giustizia che l’ha accusata di aver predisposto un cartello sui prezzi per gli ebook. Apple ha perso il recente appello, ma non è ancora chiaro se la battaglia continuerà, con la casa della mela che continua a negare le accuse. Ricordiamo che Spotify è stata una delle prime aziende a offrire musica in streaming, e tutt’oggi rimane la colonna portante del settore. Oggi il servizio è utilizzato da circa 60 milioni di persone. Di questi, però, solo 15 milioni usano la versione a pagamento, al costo di 9,99 euro al mese. Gli altri 45 milioni utilizzano la versione gratuita del servizio, che vive grazie agli annunci pubblicitari proposti durante le selezioni musicali. Appare chiaro, dunque, che entrare nel mercato della musica in streaming significa competere con Spotify.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Musica
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Musica

Ezio Bosso incanta al Teatro Petruzzelli

Maria Teresa Trivisano16 maggio 2016

Domenico Caringella a “The voice of Italy”

Valentina Addabbo14 marzo 2016

“Strane parti di me”, il primo singolo di Alessandro Montelli

Valentina Addabbo9 febbraio 2016

I Think about it: musica e condivisione.

Valentina Addabbo1 febbraio 2016

Coachellamare Music and Arts Festival

Valentina Addabbo14 gennaio 2016

“Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo” al Teatro Team

Valentina Addabbo5 gennaio 2016
Natalie Cole

Musica: addio a Natalie Cole

Pierfrancesco Caira1 gennaio 2016

Sama: tre giovani musicisti con aspirazioni internazionali

Valentina Addabbo29 dicembre 2015

Gli Ottavo Scalo

Valentina Addabbo23 dicembre 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it