Scienza & Tecnica

e-SIM, la scheda telefonica incorporata nello smartphone

La nuova scheda elettronica integrata potrebbe arrivare sul mercato già il prossimo anno e promette tempi brevi per il cambio operatore

Questo articolo è stato visualizzato 1.630 volte. Leggi altri articoli di: Antonella Tomaselli.

e-SIM, la scheda telefonica incorporata nello smartphone
Antonella Tomaselli

Le tradizionali SIM e le più recenti micro-SIM potrebbero presto lasciare il posto a una nuova tipologia di scheda, la e-SIM. Novità nel campo delle telecomunicazioni, la embedded SIM, la card “incorporata”, sarà già presente all’interno di smartphone e tablet fin dal momento dell’acquisto. In pratica, si tratta di una scheda telefonica elettronica, installata nei dispositivi sopraccitati, grazie alla quale potremo usufruire dei diversi piani tariffari e differenti operatori telefonici molto più rapidamente.
Secondo le indiscrezioni riportate dal Financial Times potrebbe esserci una trattativa in atto tra GSMA, associazione che unisce tutti gli operatori telefonici mondiali, e i due maggiori produttori di mobile device, Samsung e Apple.

Tuttavia pare che le due società stiano lavorando separatamente al progetto, sviluppando e-SIM in maniera autonoma per i rispettivi dispositivi. In particolar modo sembrerebbe che l’azienda fondata da Steve Jobs sia pronta a installare la nuova scheda elettronica sui prossimi IPhone 6S.
Apple aveva tentato di lanciare sul mercato una card molto simile già lo scorso anno, ma tale esperimento non ha avuto il successo sperato, in quanto è stato considerato valido solo da pochi operatori come l’americana T-Mobile e l’inglese EE. Attualmente invece le aziende telefoniche a livello mondiale pronte a scommettere sulla embedded SIM sono numericamente maggiori: dalla At&t degli Stati Uniti, alla Deutsche Telekom della Germania, fino alla Etisalat del Medio Oriente e la francese Orange.

Le nuove e-SIM potrebbero fare il loro debutto sul mercato nel 2016 e per i consumatori non mancheranno i vantaggi. Infatti gli operatori telefonici, impostando le proprie configurazioni per l’aggancio alla rete su ogni scheda, permettono all’utente di ridurre i tempi per effettuare un cambio gestore, senza dover provvedere alla sostituzione della SIM. Inoltre sarà possibile attivare più promozioni su un unico dispositivo e questo potrebbe dare vita a una vasta concorrenza tra gestori telefonici a vantaggio (si spera) del consumatore.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scienza & Tecnica

fbcambridgeanalytica

Cos’è successo tra Facebook e Cambridge Analitica?

Francesco Tiberio23 marzo 2018
AndroidP

Android 9 Pistacchio: il nuovo sistema operativo di Google

Francesco Tiberio17 febbraio 2018
net-neutrality-protest

Cos’è la Net neutrality e cosa significa per l’Italia?

Francesco Tiberio18 dicembre 2017
iphone8

iPhone 8: il più costoso di tutti i tempi?

Francesco Tiberio5 settembre 2017
group

Facebook Groups va in pensione

Francesco Tiberio7 agosto 2017
Wannacry_Hacker

L’epidemia WannaCry è terminata veramente?

Francesco Tiberio17 maggio 2017
cervello

Facebook ci leggerà nel pensiero?

Francesco Tiberio22 aprile 2017
whatsapp

Whatsapp infestata dalla pubblicità?

Francesco Tiberio15 marzo 2017
fb-snap

Facebook rincorre Snapchat e nasce “Camera”

Francesco Tiberio17 febbraio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it