Cronaca

Chiesa e Sinistra: quasi amici

Chiesa e Sinistra: quasi amici

marinodi Ricky Violante
Correva l’anno 1994 quando Giorgio Gaber in una sua canzone poneva la domanda “Ma cos’è la Destra, cos’è la Sinistra?”. Ventuno anni dopo, per fortuna o purtroppo, la domanda è ancora aperta, anzi, in un certo senso, si è evoluta. Oggi la domanda è “Cos’è la Destra, cos’è la Sinistra, cos’è la Politica…e la Chiesa?”; accade da sempre che fazioni politiche e Chiesa intersechino i loro interessi e, quanto meno, possano avere un punto di vista comune, ma questo è normale ed accadrà sempre; il fenomeno diventa inquietante, tuttavia, quando la crisi di una delle due (o di entrambe) inneschi il processo non meglio spiegato dal proverbio “Reggimi che ti reggo”. Prendiamo in esame la situazione della Sinistra: dopo la bufera Marino, ora sembra toccare anche al “Premier” Renzi avere un ruolo da protagonista in uno scandalo rimborsi (centro del dibattito è il periodo in cui era in carica come Sindaco di Firenze).

In tutto questo terremoto, ci si accorge che i veri valori della Sinistra scemano oltremodo e che l’ultima spiaggia per il loro ritrovamento sia proprio la Chiesa: da un po’ di tempo Papa Francesco, infatti, muove parole che sembrano provenire dal Manifesto del Partito Comunista; è a favore dell’uguaglianza, contro il commercio militare, a favore di un lavoro e di un tetto per tutti ed, inoltre, identifica il capitalismo come uno dei mali odierni. Di certo sono posizioni più rivoluzionarie che dottrinali.
Sarebbe quanto meno disarmante sapere che la Chiesa e il Papa sono l’unica speranza di una Sinistra decente.

Di contro, ci si chiede se la tendenza rivoluzionaria del Papa sia l’ultima spiaggia per la credibilità della Chiesa. Risuonano ancora forti le parole del prete Don Gino Flaim, che giustifica i pedofili, perché, secondo la sua melmosa opinione, sono i bambini a fare il primo passo; risuonano e fanno incazzare, perché se unite alle parole di Don Corsi, che giustifica il femminicidio ed anche a tutti gli altri scandali, vien davvero voglia di “protestare”.
E’ forse anche per questo che, spesso, Bergoglio ricorre a discutere di valori che dovrebbero essere discussi da chi li ha creati, ma questi sembrano essere assenti…naturalmente ingiustificati.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cronaca

Marilù Mastrogiovanni

Sequestro preventivo per il magazine “Il tacco d’Italia”

Tiziana Di Gravina12 dicembre 2017
caduceo

Caduceo d’Oro 2017: il Welfare negli anni della crisi

Mariangela Lomastro16 novembre 2017
arrestospada

Roberto Spada arrestato dopo l’aggressione alla troupe di Nemo

Francesco Tiberio13 novembre 2017
Valentino Lo Sito al consiglio nazionale dei giornalisti

Ordine dei Giornalisti: Losito eletto consigliere nazionale

Daniele D'Amico25 settembre 2017
sanremo

Sanremo 2017, trovato morto Piero Petrullo

Mariangela Lomastro8 febbraio 2017
magistrati-anm

Si apre l’anno giudiziario. L’Anm non ci sta e diserta

Francesco Tiberio27 gennaio 2017
natale

Natale 2016: Tra mercatini e vandalismo

Francesco Tiberio19 dicembre 2016
bolkestein

La direttiva Bolkestein e il commercio su aree pubbliche

Francesco Tiberio6 dicembre 2016
world press photo

World Press Photo: “la più importante mostra di fotogiornalismo del mondo”, a Bari, ma i giornalisti non sono graditi ospiti.

Redazione19 novembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it