Informatica & web

Web content editor, le nuove professioni

Ogni azienda potenzialmente ha bisogno del web content editor per competere sul mercato

Questo articolo è stato visualizzato 6.777 volte. Leggi altri articoli di: Mariangela Lomastro.

Web content editor, le nuove professioni
Mariangela Lomastro

Il veloce evolversi della società porta con sé cambiamenti su diversi fronti, soprattutto nel mondo del lavoro che, sempre di più, è fortemente influenzato da tutto ciò che gira attorno ad internet. Se da un lato il cambiamento continuo influisce sulla scomparsa di alcuni mestieri, dall’altro diviene premessa per la nascita di professioni che fino a pochi anni fa non avevano ragione di esistere. E’ questo il caso del web content editor.

Il web content editor o web editor è quel professionista che si occupa di cercare e produrre notizie per siti internet, dove il semplice testo scritto non è sufficiente da solo, ma ha bisogno di essere condito di multimedialità, di immagini e di video che accompagnano le notizie.
Se la descrizione appare semplice e lineare, in realtà racchiude competenze e professionalità molto diverse tra loro che non è semplice trovare nella stessa persona. Un web content editor, infatti, dal punto di vista umano deve avere una spiccata curiosità, che è il motore che spinge a ricercare le notizie o a verificare le fonti delle stesse. E proprio perché la ricerca on line è il punto di partenza, è richiesta una buona conoscenza dell’inglese. Contemporaneamente il web content editor deve conoscere altrettanto bene l’italiano, perché sia comprensibile ciò che si scrive.
Alle doti appena viste, se ne aggiungono altre squisitamente tecniche che sono altrettanto fondamentali per questa professione: padronanza delle tecniche SEO (Search Engine Optimization), dei principali CMS (Content Management System), WordPress innanzitutto, conoscenza di base di HTML o PHP, dimestichezza con i software di grafica e familiarità con quelli di gestione di audio e video. E ancora: utilizzo del web marketing, degli strumenti di web analytics, conoscenza dei principali social network.

Chi è oggi interessato ad assumere un professionista del genere? La risposta è: ogni azienda sul mercato! E’ infatti cambiato l’approccio al cliente, il modo in cui si fa marketing, le modalità con cui si comunica la bontà del prodotto. Ecco perchè potenzialmente ogni impresa potrebbe essere interessata ad investire in queste nuove professionalità: il web content editor diviene colui che, in versione moderna, consente di far veicolare la comunicazione aziendale fino al consumatore finale.
La nota dolente è che non ci sono percorsi di studio specifici per imparare questo mestire, perchè in esso si fondono diverse competenze: comunicazione, giornalismo, informatica, lingue straniere, marketing, economia, diritto, etc. A ciò si aggiunga che in un settore in così rapida evoluzione, la stessa formazione non si ferma mai! Le parole d’ordine sono dunque flessibilità ma soprattutto tanta buona volontà.

Visualizza Commenti (1)

1 Commento

  1. Lorenzo

    22 aprile 2016 at 14:41

    Molto bello questo articolo, bisogna sempre imparare qualcosa di nuovo e aggiornarsi costantemente in questo campo, e chi come me ci lavora si ritroverà molto in queste parole

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Informatica & web

fbcambridgeanalytica

Cos’è successo tra Facebook e Cambridge Analitica?

Francesco Tiberio23 marzo 2018
AndroidP

Android 9 Pistacchio: il nuovo sistema operativo di Google

Francesco Tiberio17 febbraio 2018
net-neutrality-protest

Cos’è la Net neutrality e cosa significa per l’Italia?

Francesco Tiberio18 dicembre 2017
iphone8

iPhone 8: il più costoso di tutti i tempi?

Francesco Tiberio5 settembre 2017
group

Facebook Groups va in pensione

Francesco Tiberio7 agosto 2017
Wannacry_Hacker

L’epidemia WannaCry è terminata veramente?

Francesco Tiberio17 maggio 2017
cervello

Facebook ci leggerà nel pensiero?

Francesco Tiberio22 aprile 2017
whatsapp

Whatsapp infestata dalla pubblicità?

Francesco Tiberio15 marzo 2017
fb-snap

Facebook rincorre Snapchat e nasce “Camera”

Francesco Tiberio17 febbraio 2017

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it