Calcio

Il Bari ha un cuore grande, Brescia sconfitto 2-3

Rosina risolve la partita (su rigore) allo scadere e scatena la gioia dei suoi tifosi

Questo articolo è stato visualizzato 5.021 volte. Leggi altri articoli di: Alessandro Castagna.

Il Bari ha un cuore grande, Brescia sconfitto 2-3
Alessandro Castagna

Nella 41esima giornata di serie B, la penultima della cadetteria, il Bari vince di misura (2-3) contro il Brescia allo stadio Mario Rigamonti. Successo, dunque, importantissimo perchè tiene ancora vive le speranze di agguantare il quarto posto in classifica battendo il Trapani e disputando direttamente le semifinali dei play-off. In caso di parità o di sconfitta, invece, il Bari è sicuro del quinto posto dopo la clamorosa debacle dello Spezia sconfitto (4-0) a Como. In tal caso, però, i biancorossi dovranno disputare il turno preliminare giocando contro l’ottava in classifica in una gara secca. Se vorranno ottenere altri 3 punti fondamentali, i ragazzi guidati da Camplone non dovranno, però, commettere gli stessi errori di Brescia dove il Bari ha trovato la vittoria solo all’ultimo minuto giocando in superiorità numerica per più di un tempo regolamentare. Il match era cominciato nel migliore dei modi per i galletti che al 15° sono passati in vantaggio con un gran tiro di Rosina non controllato da Minelli. Pochi minuti dopo il Bari raddoppia: Rosina ruba palla in area di rigore, mette al centro per la corrente Puscas che non sbaglia siglando lo 0-2.

Sembra fatta per i pugliesi ma al 31° Morosini fa partire una traiettoria imprendibile da fuori area con un bellissimo tiro a giro, Micai viene trafitto e il Brescia accorcia le distanze. Al 37° Kupisz commette un brutto fallo, il direttore di gara comanda punizione per il Bari e lui lo manda a quel paese: rosso diretto e doccia anticipata. Nella ripresa i biancorossi hanno un paio di occasione per chiudere la partita ma le gettano alle ortiche. Il Brescia crede di poter sferrare il colpo del 2-2 e ci riesce all’82° con un gran tiro di Embalo direttamente su calcio di punizione. I pugliesi, però, hanno ancora benzina nel motore e al 93° minuto si procurano un sacrosanto calcio di rigore con Di Noia che viene atterato in area: dal dischetto Rosina non sbaglia e manda il pallone alla destra del portiere. Il Bari espugna Brescia ma se da un lato è doveroso sottolineare la tenacia dei ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine, dall’altro, va anche detto che non si può gestire con così tanta leggerezza il doppio vantaggio contro una squadra in inferiorità numerica e che nulla più aveva da chiedere a questo campionato. Contro il Trapani venerdì sera alle ore 20:30 allo stadio San Nicola c’è una sfida che vale una stagione: il Bari deve solo vincere convincendosi della forza dei propri mezzi e ottenendo una vittoria che saprebbe di un’altra categoria…

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it