Calcio

Il Bari si suicida, Novara in semifinale

I biancorossi fanno 3-3 ma ai supplementari Galabinov li punisce, tifosi inferociti

Questo articolo è stato visualizzato 3.769 volte. Leggi altri articoli di: Alessandro Castagna.

Il Bari si suicida, Novara in semifinale
Alessandro Castagna

È successo di tutto nel turno preliminare dei play-off tra Bari e Novara valevole per il passaggio in semifinale: i biancorossi rimangono a guardare i piemontesi per 70 minuti che fanno 0-3 sotto gli occhi increduli dei 22 mila presenti al San Nicola. La curva nord diserta il petalo centrale innalzando cori di protesta e il Bari si sveglia: 3-3 nel giro di 20 minuti e tempi supplementari come da regolamento. Ai pugliesi basta gestire anche questo risultato forte del miglior piazzamento in classifica e della superiorità numerica causata dell’espulsione di Dickmann nel corso del primo tempo supplementare. Ma sono i piemontesi a prevalere grazie ad un colpo di testa ravvicinato di Galabinov che beffa Micai autore, comunque, di una buona gara. Non sono bastate, dunque, le reti messe a segno da Rosina (doppietta) e Puscas che per un attimo avevano illuso il pubblico di fede biancorossa regalando loro la speranza di arrivare alle semifinali.

È lecito sottolineare la grinta e la tenacia con la quale i galletti hanno saputo annullare il triplice vantaggio novarese, ma è altrettanto doveroso evidenziare una prestazione non all’altezza delle aspettative: non si può concedere un tempo e mezzo al Novara, farsi schiacciare pesantemente e credere di poter meritare la massima serie (solo) per aver messo dentro gli ultimi tiri in porta. In superiorità numerica e con una buona fetta di tifoseria riconquistata il Bari, nei tempi supplementari,  aveva tutte le carte in regola, in quel momento sì, per passare il turno: aveva il dovere di non mollare, di crederci fino alla fine, di resistere per dare una grande prova di orgoglio ai suoi tifosi ma non ce l’ha fatta. La società prima di puntare il dito sui giocatori dovrebbe fare un mea culpa per i tanti errori commessi, primo fra tutti un mercato di gennaio neanche degno di nota: promettere meno perchè i tifosi sono stanchi di veder vincere gli altri, fare qualcosa in più perchè gli unici ad essere da serie A, per ora, sono solo loro.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it