Mercati & finanza

Google, Amazon e Facebook sul podio dei Brand più influenti

Affidabilità, legame con il consumatore ed elevato coinvolgimento costituiscono la base dei Top Brand

Questo articolo è stato visualizzato 1.719 volte. Leggi altri articoli di: Daniele D'Amico.

Google, Amazon e Facebook sul podio dei Brand più influenti
Daniele D'Amico

La società di ricerche di mercato Ipsos ha presentato i risultati di “The Most Influential Brands“. Si tratta di un’ indagine condotta a livello globale per comprendere l’impatto delle marche sulla nostra vita quotidiana. Nella ricerca emergono i 100 brand più influenti in Italia. Al primo posto c’è Google, al secondo Amazon, al terzo Facebook.

Lo studio è stato svolto alla fine dello scorso anno in 21 paesi, Italia inclusa, dove è stato intervistato online un campione rappresentativo di 2.000 adulti. Gli intervistati sono stati invitati ad esprimere la loro percezione nei confronti di un panel di 100 aziende selezionati in base a quote di mercato, investimenti pubblicitari e rilevanza complessiva sullo scenario nazionale. Per la ricerca, sono state indentificate cinque dimensioni chiave che contribuiscono all’Influenza: Trust (fiducia, affidabilità), Engagement (coinvolgimento), Corporate Citizenship (impegno e ruolo sociale), Leading Edge (innovazione, capacità di fare tendenza), Presence (presenza).

La Top Five

Specchio dei tempi che viviamo, i risultati indicano in maniera evidente il primato dei brand legati a tecnologia, social media e connettività, aspetti che pervadono ogni singolo istante delle nostre vite. Altrettanto importanti, marche dal forte legame quotidiano nella sfera più tradizionale legata alla tavola e alla convivialità. Ecco la classifica Ipsos delle 10 marche più influenti in Italia oggi:

  1.  Google            
  2. Amazon 
  3. Facebook
  4. Samsung
  5. Nutella
  6. Microsoft
  7. eBay
  8. Apple
  9. Parmigiano Reggiano
  10. YouTube

Brand Made in Italy

Nutella, al quinto posto, viene percepito come marchio “all’avanguardia e affidabile”, pervasivo in termini di pubblicità e capillarità distributiva. Il Parmigiano Reggiano si infila tra social network e tecnologia nella classifica dei brand più influenti nella vita degli italiani guidata da Google, Amazon e Facebook. «Siamo molto soddisfatti – sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano Alessandro Bezziper la conferma di una posizione che ci vede tra i marchi mondiali più apprezzati e primi assoluti tra i prodotti Dop». «Questo – prosegue Bezzi – è il riconoscimento esplicito delle caratteristiche uniche del Parmigiano Reggiano in termini di assoluta naturalità del prodotto, artigianalità della lavorazione e legame con il territorio, che coincide anche con un forte impegno per la tutela dell’ambiente».

Analisi  di Jennifer Hubber, CEO Ipsos Italia

«Ogni giorno – ha sottolineato la Hubber, – ciascuno di noi interagisce con le marche per soddisfare le proprie esigenze e motivazioni, così come i desideri e le aspirazioni. Alcune marche riescono più di altre a creare un forte legame con i consumatori arricchendo con molteplici sfaccettature piene di significato il mero rapporto funzionale con il prodotto o servizio che rappresentano. Non a caso sono marche che entrano in modo prorompente nel nostro quotidiano e che sono in grado di influenzare in modo profondo i nostri stili di vita e i nostri comportamenti».

.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mercati & finanza
Daniele D'Amico
@1danyda

Nato a Taranto il 25/04/1980, da sempre appassionato di Digital Journalism, Social Network e Digital Marketing. SEO Editor e Social Media Strategist. In costante formazione.

Altro in Mercati & finanza

La nuova rivoluzione industriale è già partita, e si fonda sull’analisi dei dati e sull’intelligenza artificiale

Quarta rivoluzione industriale: analisi dei dati e intelligenza artificiale

Daniele D'Amico22 marzo 2017
Settore automotive in crescita

Settore automotive in forte ripresa, a gennaio +10,1%

Daniele D'Amico16 febbraio 2017
Le banche utilizzano i social network per rafforzare la propria immagine

Banche, oltre la crisi i social network per rilanciarsi

Daniele D'Amico12 gennaio 2017
stress test

Stress test, disponibili i risultati

Mariangela Lomastro4 agosto 2016

Influencer, gli opinionisti dell’era digitale

Antonio Catacchio11 febbraio 2016

Carne lavorata o TTIP: cosa temere di più?

Ricky Violante27 novembre 2015
decretosalvabanche

Approvato il decreto Salva Banche

Francesco Tiberio22 novembre 2015
Uber

Wall Street apre le porte a Uber?

Daniele D'Amico3 settembre 2015
cassazione-ici

Gli istituti scolastici religiosi devono pagare l’ICI sugli immobili?

Francesco Tiberio9 agosto 2015

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it