Calcio

Orgoglio Irlanda!

Eire agli ottavi: Brady trasforma il sogno in realtà, azzurri contratti e imprecisi

Questo articolo è stato visualizzato 1.400 volte. Leggi altri articoli di: Alessandro Castagna.

Orgoglio Irlanda!
Alessandro Castagna

È storia. La Repubblica di Irlanda battendo per 1-0 la Nazionale Italiana nell’ultimo turno della fase a gironi, si qualifica (come miglior terza) per la prima volta alle fasi finali di un campionato di calcio europeo. Un plauso dunque ad O’Neill, allenatore degli irlandesi, che ci ha creduto, insieme ai suoi ragazzi, fino all’ultimo. La prestazione degli azzurri, invece, è una di quelle che non avremmo mai voluto vedere: Conte cambia mezza squadra rispetto al match con la Svezia, ma il risultato, sul piano di gioco, non è cambiato tanto. Tra le due, quella contro l’Irlanda pesa di più non solo per via della sconfitta ma anche perchè la partita degli azzurri è riassumibile nel tiro di Insigne finito sul palo. L’Irlanda, invece, parte forte e finisce col botto: al 9° Hendrick spara un bolide di poco alto sopra la traversa. Al 20° Murphy colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma Sirigu non si fa sorprendere e smanaccia in corner. Unica occassione azzurra quella di Immobile sul finire del primo del tempo che calcia a lato.

Nella ripresa non cambia il registro e gli irlandesi continuano a fare la partita: dopo un tiro di Zaza terminato fuori al 7°, Thiago Motta mette in crisi Ogbonna nella propria area di rigore e per poco Coleman non ne approfitta. Conte mette Insigne al posto di Immobile e l’Italia sfiora un vantaggio non troppo meritato: grande giocata del napoletano che fa partire un destro a giro, Randolph è battuto ma c’è il palo a dire di no. All’83° altro errore questa volta con Bonucci che sbaglia il controllo della palla spianando la strada Hoolahan che incredibilmente da due passi calcia addosso a Sirigu. Ma è solo il preludio al vantaggio irlandese che arriva due minuti dopo con Brady che raccoglie un prezioso cross da parte dello stesso Hoolahan dal settore di destra e mette la palla in rete con un preciso colpo di testa. Sicuramente l’Irlanda ha giocato con uno spirito diverso sapendo che la vittoria l’avrebbe qualificata agli ottavi, ma ciò non giustifica una prestazione priva di emozioni da parte degli azzurri non brillanti, per altro, già contro la Svezia. È lecito, dunque, attendersi un cambio di rotta proprio contro la Spagna, lunedì 27 alle ore 18:00 dove gli azzurri avranno l’opportunità di giocarsi la rivincita di quella ‘maledetta’ finale del 2012 persa indegnamente per 4-0.

Aggiungi un commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio

unitedslyfc

La United Sly presenta i programmi per la nuova stagione

Francesco Tiberio26 settembre 2017

Il Bari è più brutto del Novara

Alessandro Castagna26 ottobre 2016

Pesante stop del Bari, Stellone a rischio

Alessandro Castagna17 ottobre 2016

Bari, pareggio con qualche rimpianto

Alessandro Castagna1 ottobre 2016

Bari, promosso il turn-over

Alessandro Castagna21 settembre 2016

Super Pippo!

Alessandro Castagna17 settembre 2016

Champions League al via, Buffon miglior portiere su Twitter

Daniele D'Amico13 settembre 2016

Il Bari non va oltre il pari

Alessandro Castagna11 settembre 2016

Il Bari semina nel secondo tempo e raccoglie nel finale, al Curi è 0-1

Alessandro Castagna4 settembre 2016

Il primo magazine online di informazione regionale, nazionale ed estera, libero ed indipendente.

Testata registrata n. 1093/2011, reg. 16, Tribunale di Bari.

Direttore responsabile: Antonio Cesare Catacchio

Invia articoli

© 2009-2016 Il corriere delle Puglie - Edito da Associazione InformAEticamente - http://www.informaeticamente.it